Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Olanda: guardalinee ucciso a calci e pugni da tre giocatori

Al termine di una partita amichevole tra squadre giovanili, l’uomo è stato inseguito e colpito ripetutamente da tre minorenni, già arrestati. Trasportato in ospedale, si è spento a causa dei gravi danni cerebrali riportati

Lo stadio del Buitenboys

Olanda sotto shock per la morte di un guardalinee aggredito dopo lo svolgimento di una partita di calcio amichevole tra due squadre giovanili. L’uomo, Richard Nieuwenhuizen, di 41 anni, è stato dichiarato dalla polizia clinicamente morto e tre giovani giocatori di età compresa tra i 15 e i 16 anni, ritenuti responsabili dell’aggressione, sono stati arrestati.

I fatti si sono svolti domenica scorsa, quando una squadra giovanile di Amsterdam, la Nieuw Sloten, si è recata in trasferta per giocare un’amichevole contro la Buitenboys. Al termine dell’incontro il guardalinee è stato colpito ripetutamente con calci e pugni al volto e alla testa da tre giocatori della squadra di Amsterdam mentre era già a terra e dopo qualche ora è stato ricoverato in ospedale perché colpito da malore, riportando gravi danni cerebrali.
“E’ scappato ma i ragazzi lo hanno inseguito e picchiato”, ha spiegato un portavoce della polizia.

Potrebbe interessarti