Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Premier League: Balotelli trascina il City, Van Persie lo United.

di Marco SIMONELLI

Lo United vince contro il West Ham grazie al gol lampo di Van Persie e allunga sulle inseguitrici. L’unica a rimanere in scia è il City, che segue a un punto di distanza. Altro pareggio per il Chelsea di Benitez, mentre il Tottenham guadagna posizioni importanti.

Mario Balotelli

È FUGA A DUE – Il turno infrasettimanale di Premier ci lascia in dote una fuga a due che vede United e City le uniche squadre a contendersi il primato. I Red Devils vincono contro il West Ham grazie al gol lampo di Van Persie che, con i suoi 32 secondi, diventa la rete più veloce di quest’anno.Il resto della gara è un attacco continuo di Rooney e co. alla ricerca del gol che chiuderebbe la partita. Al 30’ ci prova Hernandez, forse l’uomo più in forma del momento, ma sul suo tiro si supera Jaaskelainen. Contro degli Hammers poco propositivi e incapaci di reagire, lo United sembra in totale controllo del match e ad inizio ripresa prova ad accelerare. Al 59’ arriva l’occasione più ghiotta per il 2 a 0, con il tiro a giro di Rooney sul quale è ancora una vota strepitoso l’estremo difensore dei Claret&Blue. Il Manchester non riesce a chiuderla e rischia di subire il gol del pari nel finale con il tiro ravvicinato di Cole parato d’istinto da Lindegaard.

L’unica squadra a tenere il passo dello United è, appunto, il City, ancora imbattuto in campionato, che resta ad un punto di distanzagrazie alla vittoria contro un ottimo Wigan. Al DW Stadium i padroni di casa confermano di essere uno spauracchio per tutte le big d’Inghilterra, conducendo una partita offensiva condita da molte occasioni. Konétesta subito i riflessi di Hart con un bel diagonale e alla mezz’ora anticipa di testa il portiere inglese mandando però la palla alta di poco. Passano cinque minuti ed è Jordi Gomez, con la sua punizione che sfiora l’incrocio dei pali, a mettere paura a Mancini. Il City prova a crescere e va vicino al gol nel finale di tempo con YayaTouré. Nella ripresa la partita diventa più equilibrata con le clamorose occasioni di Balotelli e Koné che di testa sprecano da buona posizione. Ma, come spesso è capitato quest’anno, a risolvere la partita dei Citizens ci pensano i campioni: questa volta è il turno di Balotelli, che porta in vantaggio i suoi con il primo gol in questa Premier. La rete stordisce i Latics, che subiscono il raddoppio di Milner con un gran tiro che s’infila sotto il sette.

CHELSEA E WBA PERDONO IL TRENO – Il Chelsea, con il pareggio con ilFulham, perdeil treno per rimanere agganciata alle due squadre di Manchester. Nel West London Derby le due squadre non riescono ad andare oltre ad un deludente 0 a 0, il secondo per i Blues nella gestione Benitez. Il Chelsea prova a sfondare con un possesso palla sterile ma i Cottagers sono bravi a chiudere tutti gli spazi. La prima occasione capita sui piedi di Torres, uno dei più criticato dai tifosi, ma il suo tiro è centrale. Nella ripresa il Fulham cresce e riesce a sfruttare alla grande le ripartenze, come al 55’ quando Karagounis lancia splendidamente Riise che a tu per tu con Cech calcia male e spreca tutto. Il Chelsea non riesce a rendersi pericoloso e allora è ancora Riise a cercare il gol con un tiro da fuori sul quale si supera Cech deviando in angolo. La manovra avvolgente dei Blues porta all’ultima occasione del match che capita ancora una volta sui piedi di Torres ma, a Schwarzer battuto, è bravo Hughes a salvare sulla linea.

Questo pareggio permette al Chelsea di agganciare al terzo posto il West Bromwich, sconfitto dallo Swansea. I Gallesi sono devastanti sulla fascia sinistra, da dove arrivano i cross per il gol di Michu e per la doppietta di Routledge. Tre gol fotocopia che affondano iBaggies, che provano a riaprirla nei minuti di recupero della prima frazione con Lukaku.Nella ripresa però il Wbanon riesce a trovare le reti della possibile rimonta anche grazie auno Swansea ben messo in campo.

LOTTA PER L’EUROPA – Il Tottenham continua la sua scalata alla classificagrazie alla vittoria contro il Liverpool, in una partita piena di emozioni. L’inizio di gara vede un Bale devastante fare il bello e cattivo tempo sulla fascia sinistra, andando vicino al gol in due occasioni e servendo l’assist del vantaggio a Lennon. Dopo i primi minuti di fuoco si svegliano i Reds che hanno l’occasione per pareggiare con Suarez, tiro centrale da buona posizione, e Henderson,che calcia fuori a porta spalancata. Bale mette la firma anche sul secondo gol degli Spurs, con una punizione deviata che inganna Reina. Il Liverpool non ci sta e sfiora di nuovo il gol con Suarez, ma Walker salva sulla linea. Nella ripresa arriva la rete che riapre il match: il colpo di testa di Gerrardvienesalvato ancora sulla linea da Lennon ma il rinvio finisce per colpire Bale, con la palla che carambola in rete. Negli ultimi dieci minuti i Reds prova a pareggiare e l’occasione buona capita sui piedi di Suarez che però spara alto.

Pareggio giusto tra Everton e Arsenal, che danno vita ad una bella partita. Anche qui il gol arriva dopo nemmeno un minuto, con Walcott bravo a dialogare con Ramsey e a mettere alle spalle di Howard. Una palla persa sulla trequarti dai Gunners favorisce il gol del pari di Fellaini che batte Szczesny con un bel tiro a giro sul secondo palo. Nella ripresa l’Arsenal prova a rendersi più pericoloso ma è l’Evertonad avere l’occasione migliore, con il potente colpo di testa di Distin alzato in angolo dal numero 1bianco-rosso. Nel finale gli ospiti provano a passare ma il colpo di testa di Giroud esce di poco e il tiro di Cazorla è centrale.

PUNTI SALVEZZA – Crisi nera per il Newcastle che, contro lo Stoke, perdela quarta partita consecutiva. Dopo il gol a inizio ripresa di Cissé, Walters e Jeromeribaltano il risultato nel finale e nell’arco di tre minuti chiudono la partita in favore dei Potters.

Continua la striscia positiva di Southampton e Norwich, che non si fanno male e pareggiano per 1 a 1. I Saints passano in vantaggio con Lambert ma subiscono il pareggio prima dell’intervallo con la punizione di Snodgrass, sui cui Gazzaniga non è impeccabile.

Punti importanti per l’Aston Villa nella sfida salvezza conil Reading. Dopo aver sfiorato il gol del vantaggio con Benteke e Weimann, i Villanstrovano il gol a dieci dal termine con il colpo di testa di Benteke.

Primo punto per Redknapp alla guida del Qpr grazie al pareggio a reti bianche sul campo del Sunderland.

Potrebbe interessarti