Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Terry accetta la squalifica e chiede scusa a Ferdinand

Il capitano del Chelsea ha deciso di non ricorrere in appello contro le quattro giornate di stop e l’ammenda di 220mila sterline che la FA gli ha inflitto per gli insulti razzisti rivolti al difensore del Qpr

Terry Ferdinand

Il difensore del Chelsea John Terry ha detto che non fara’ appello contro le quattro giornate di squalifica per insulti razzisti nei confronti di un giocatore avversario. Il 31enne giocatore oltre alla squalifica era stato multato di 220mila sterline da parte della Football Association, ma aveva il diritto di ricorrere in appello. “Voglio cogliere l’occasione per chiedere scusa a tutti per il linguaggio che ho usato in partita”, ha detto Terry in una dichiarazione, squalificato da una commissione indipendente per insulti razzisti nei confronti del difensore del QPR Anton Ferdinand nella scorsa stagione.

 

Potrebbe interessarti