Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Allegri:”Sono sicuro che il Milan ne verrà fuori”

L’allenatore del Milan non pensa alla possibilità che la trasferta di Champions diventi la sua ultima partita sulla panchina rossonera: “Io valuto l’andamento della squadra e le prestazioni mi confortano”.

Massimiliano Allegri

“Il Malaga e’ una squadra che gioca bene al calcio, e’ molto offensivo e con grande qualita’ davanti e noi dobbiamo essere bravi a cercare di giocare bene quando entriamo in possesso di palla, perche’ troveremo sicuramente gli spazi”. Sono le parole del tecnico del Milan, Massimiliano Allegri a Milanello prima della partenza per Malaga dove domani giocheranno contro la squadra spagnola in Champions League.

“Berlusconi? Non lo sento da una settimana, ma la societa’ ha ben chiara la situazione. Il ritiro puo’ servire in un momento difficile come questo. Con Malaga gara decisiva per il mio futuro? Non ci penso assolutamente, fortunatamente sono ancora incosciente…sul mio futuro dovete chiedere alla societa’. Sono strasicuro che la squadra ne verra’ fuori”, aggiunge il tecnico rossonero.

Ancora qualche dubbio sulla formazione. “Giocano Ambrosini e Montolivo, ma devo ancora scegliere chi mettere dietro la punta. Boateng? E’ un momento in cui gli vengono meno certe cose, ma non bisogna pensare a quello che e’ successo due anni fa e lo scorso anno, perche’ abbiamo giocato in modo diverso, con giocatori con altre caratteristiche, mentre oggi devo cercare di far rendere al meglio tutti.

Boateng credo che la partita peggiore che ha fatto e’ quella di sabato, ma le altre sono state buone anche in Champions”, prosegue Allegri che fa il punto sugli infortunati. “De Jong ha un’infiammazione all’anca. Non ci sono danni e ci sara’ con il Genoa. L’infortunio di De Jong non rivoluziona i miei piani. Abate sono alcuni giorni che fa un lavoro diverso. Domani era nelle mie intenzioni non farlo giocare ed ho preferito lasciarlo a casa a lavorare”.

Potrebbe interessarti