Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Coppa del Re all’Atletico, Real Madrid ko ai supplementari

Il Real sconfitto 2-1 ai supplementari. Espulsi lo Special One (proteste) e Cristiano Ronaldo (fallo di reazione). Decidono i gol di Diego Costa (34′) e Miranda (98′). Inutile ed illusorio il vantaggio al 14′ del portoghese. Terza vittoria su tre finali per il “cholo”

Copa-del-Re---Atletico-Campione
Copa-del-Re—Atletico-Campione

Dopo 14 anni l’Atletico Madrid riesce a battere il Real e porta a casa la decima Coppa del Re della sua storia. Incredibile finale ieri sera al “Bernabeu”, dove i colchoneros ribaltano l’iniziale svantaggio e si impongono per 2-1 ai supplementari in una partita dai nervi tesi. Real avanti al 14′ con Cristiano Ronaldo, a dieci minuti dalla fine del primo tempo il pari di Diego Costa su uno splendido passaggio di Falcao e gol vittoria di Miranda al 9′ del primo supplementare, con un colpo di testa sul quale Diego Lopez non puo’ fare nulla. In mezzo tre pali colpiti dal Real (nell’ordine Ozil, Benzema e Ronaldo), l’espulsione prima di Mourinho e poi, nel finale dei supplementari, dello stesso Ronaldo per un fallo di reazione su Gabi.

MOURINHO ZERO TITULI –  Mourinho, espulso per aver duramente protestato contro una punizione assegnata ai colchoneros a 15 minuti dal 90′, si appresta ora a lasciare Madrid al termine di una stagione con ‘zero tituli’, fatta eccezione per la Supercoppa di Spagna conquistata ad agosto. “Ma la mia carriera e’ fatta di tanti anni, non di una sola stagione – si difende il tecnico di Setubal – questa e’ la peggiore stagione della mia carriera, con un solo trofeo che non e’ sufficiente ne’ per me, ne’ per un club come il Real Madrid. Una stagione negativa, per quanto con una finale di Coppa del Re, una semifinale di Champions, un secondo posto e una Supercoppa di Spagna. Ma resta il fatto che una terza stagione con questi risultati e’ fallimentare, disastrosa, magari sara’ una buona stagione per molti allenatori ma non per me. E’ la prima annata in cui non ho vinto un trofeo importante”.

Potrebbe interessarti