Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Disastro City: Mancini è al capolinea. E Abramovich corteggia Guardiola

Roberto Mancini ha salutato l’Europa. Perdendo in Champions anche a Dortmund (1-0) il City non si consola nemmeno con l’accesso all’Europa League.

Roberto Mancini

L’allenatore dei Citizens è sotto pressione – visto anche lo stop casalingo in Premier contro l’Everton e il sorpasso dello United in classifica – e sulla lavagna della sigla BetVictor Mancini è la seconda scelta nella scommessa sul prossimo tecnico ‘inglese’ a lasciare la panchina.

L’OMBRA DI GUARDIOLA
– E proprio il Chelsea continua a telefonare e Pep Guardiola comincia a stancarsi. Il pressing del club londinese sul tecnico catalano è asfissiante: Roman Abramovich, proprietario dei blues, è pronto a tutto per portare l’ex allenatore del Barcellona allo Stamford Bridge. C’è però un problema: Guardiola si sta godendo il suo anno sabbatico a New York e le attenzioni del magnate russo cominciano a diventare moleste. Secondo il tabloid The Sun, infatti, l’entourage del tecnico ha inviato un messaggio chiaro ad Abramovich: deve mollare la presa e aspettare. Guardiola, 41 anni, è nel mirino di un altro top team della Premier League, il Manchester City, e del Paris Saint-Germain. Ma Abramovich teme la concorrenza dei campioni d’Inghilterra e del ricchissimo club transalpino: per questo, da 6 mesi, è impegnato in un pressing continuo.

Potrebbe interessarti