Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

I Campioni di Domani: 2° puntata

di Leonardo FRANCESCHINI

Per la seconda puntata della rubrica “I campioni di domani”, vi porteremo in una terra che da sempre sforna talenti calcistici di livello interazionale, la Serbia. Se dici Serbia e pensi al calcio, il primo club che viene alla mente è sicuramente il Partizan di Belgrado seguito poi dalla Stella Rossa. Proprio nel Partizan è nato e cresciuto calcisticamente Lazar Markovic, indiscussa stella del calcio “caucasico”, un a giovane seconda punta sulla quale molti in Europa sono pronti a scommettere più di qualche milione.

LAZAR MARKOVIC 02/03/1994 Cacak

LAZAR MARKOVIC 02/03/1994 Cacak, ex Jugoslavia
CLUB: Partizan Belgrado
NAZIONALE: Serbia A
RUOLO: Seconda punta / Attaccante esterno
VALUTAZIONE SUL MERCATO: 10.000.000 (Euro)
CARATTERISTICHE FISICHE: Esile, brevilineo e scattante, Markovic ha fatto del suo metro e settantacinque per sessanta chili un punto di forza. Ad ogni modo al giovane serbo non manca l’esplosività nelle gambe, tutt’altro: spesso i suoi goal arrivano dopo trenta, quaranta metri di corsa caratterizzati da un passo elegante. Non di rado nel corso delle stesse galoppate Markovic si trova a dover affrontare avversari intenti a fermarlo anche con modi scorretti, superandoli.
CARATTERISTICHE TECNICHE: Guardare giocare Markovic al pallone è un piacere. La classe del gioiello serbo è abbacinante. Raramente ho avuto il piacere di trovare tanta bellezza nel gioco del calcio. Sembra di ammirare un giocatore d’altri tempi che si muove, pensa, tira e passa come un calciatore moderno. Lontano dai dribbling “new school” fatti di doppi passi, elastici e danze sul pallone spesso ridicole ed infruttuose, Markovic ama fare le cose difficili in maniera semplice: basta spostare la palla ed il difensore è già alle spalle. Facile no ? Per Lazar, lo è. Illuminante anche nei passaggi, quest’anno ha già regalato ai suoi compagni del Partizan quattro assist decisivi in sole sei presenze. Al ragazzo però non manca nemmeno il vizio del goal: tre in questa stagione, sei in quella passata. Ciò è “bastato” a Sinisa Mihajlovic per convocare Markovic nella sua selezione, quella dei grandi. Anche in fatto di nazionali Lazar si è sempre dimostrato precoce se consideriamo che vanta più presenze con la nazionale di Mihajlovic che in Under 21. Potete stare certi che in futuro sentirete parlare a lungo del numero 50 in forza al Partizan Belgrado. Tra un anno, forse due, forse, la ribalta europea sarà sua. Le big europee iniziano a studiare le mosse per portare Markovic alla propria corte, pronte ad ingaggiare un’asta a suon di milioni per aggiudicarsi le prestazioni della seconda punta appena maggiorenne. Intanto, il Partizan, che ha visto tanti giovani campioni passare dalle quelle parti, ha blindato il ragazzo con un contratto che scadrà tra quattro anni, nel 2016. Difficilmente Lazar Markovic vestirà bianconero fino all’età di 22 anni, anche a Belgrado sanno che sarà impossibile trattenerlo fino alla scadenza; nel frattempo però, i supporters del Partizan continueranno ad essere deliziati dalle sue giocate d’alta scuola. Segnatevi questo nome !

 

Potrebbe interessarti