Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Serie A

I top e flop del nono turno di Serie A

Anche il nono turno del campionato di Serie A è giunto al termine, lasciandoci mai come in questo turno, una marea di sorprese. Scopriamo dunque i top e flop del nono turno del campionato di Serie A.

I top

3. Il Milan fa sul serio

Il Milan continua a vincere, e annienta anche la Fiorentina, nella settimana in cui la Juventus pareggia contro il Benevento. Il percorso è ancora lungo, ma Ibrahimovic e compagni sono sulla buona strada.

2. Il Verona stupisce ancora

Nonostante nella passata stagione ci avesse abituato a un calcio davvero bello da vedere, l’Hellas Verona continua a sorprenderci, e in trasferta, fa cadere il muro dell’Atalanta di Gasperini, battuta con un secco 0-2. Juric e i suoi ragazzi stanno lavorando in maniera davvero stupenda.

1.Il Napoli omaggia Maradona

Il Napoli di Gennaro Gattuso è riuscito a omaggiare l’eterno Diego Armando Maradona nel miglior modo possibile: battendo la Roma tra le mura amiche del San Paolo (che sarà presto intitolato a Maradona) con un sonoro 4-0.

 

I flop

3. La Juventus delude ancora

Nonostante il tempo a disposizione, la Juventus di Andrea Pirlo continua a non convincere. E a non portare a casa risultati. Priva di Cristiano Ronaldo, lasciato a riposo in via precauzionale, la Juventus pareggia per 1-1 contro il Benevento, lasciando alle rivali altro vantaggio importante per la corsa scudetto.

2. Cade anche la Lazio

Un altro brutto scivolone è quello della Lazio di Simone Inzaghi, che tra le mura amiche cade contro un’ottima Udinese per 1-3. A nulla può infatti il calcio di rigore realizzato da Immobile, che non basta a salvare una prestazione davvero brutta.

1.Il Sassulo crolla all’improvviso

Quella contro l’Inter poteva essere l’occasione perfetta per lanciare il Sassuolo verso il sogno europeo, e invece si è rivelato un vero e proprio passo falso. La squadra di Antonio Conte si è rivelata superiore, e ora De Zerbi avrà delle cose da sistemare prima della prossima gara.

Potrebbe interessarti