Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Italia poco brillante, Balotelli espulso. Postiga punisce la Russia

L’Italia non riesce ad andare oltre lo 0-0 contro la Repubblica Ceca. Anzi, sono i padroni di casa che vanno più vicini alla vittoria, con una rete annullata, un palo e una clamorosa occasione nel finale. Il Portogallo vince la sfida con i russi grazie al gol di Postiga. Tripletta di Robbie Keane nell’Irlanda, poker dell’Ucraina in trasferta e cinquina della Bosnia con Dzeko sempre più capocannoniere delle qualificazioni con 7 reti all’attivo.

Balotelli
Balotelli

ITALIA POCO BRILLANTE – La Nazionale non riesce a fare il passo decisivo per la qualificazione ai Mondiali ed esce dalla sfida di Praga solo con un pareggio a reti inviolate. Ma per la squadra di Prandelli è un punto preziosissimo. Gli azzurri appaiono scarichi e privi di idee, lontanissimi dalla squadra brillante vista in altre occasioni. Mai pericolosa, l’Italia regge di fronte alle iniziative dei padroni di casa e deve ringraziare il solito Buffon. Gara da dimenticare per Mario Balotelli. Il milanista, tra i più attesi, viene espulso nella ripresa per somma di ammonizioni. Primo tempo opaco e senza veri sussulti. L’unico vero brivido nei 45′ lo corre l’Italia: è il 12′ quando Jiracek si presenta davanti a Buffon con fare minaccioso dopo un rimpallo in mischia, ma il portiere azzurro salva tutto in uscita.

Nel secondo tempo Prandelli prova a cambiare l’inerzia della partita inserendo Giovinco per El Shaarawy, ma l’Italia rimane opaca. Al 54′ minuto c’è il gol annullato alla Repubblica Ceca: fuorigioco di Sivok sugli sviluppi di una punizione per i padroni di casa. In quattro minuti, poi, cambia la partita degli Azzurri e di Mario Balotelli. Il centravanti rimedia un cartellino giallo al 68′ minuto per un fallo su Kadlec, al 72′ arriva il secondo: in un contrasto con Sivok il milanista allarga il braccio e colpisce Sivok. L’espulsione sembra eccessiva, Mario è furioso, ma il direttore di gara irremovibile. In inferiorità numerica l’Italia rischia ma resiste e porta a casa un pari che si può considerare prezioso.

PRANDELLI DELUSO – “Abbiamo voluto con i denti questo punto, che è meritato – ha dichiarato a caldo -. E’ mancata brillantezza e rapidità, ma sono partite come queste che formano il carattere”. Sull’espulsione di Balotelli: “Deve accettare certe situazioni, lo aiuteremo a crescere. Non ho avuto tempo di toglierlo”. “Veniamo da una stagione pesante – continua il commissario tecnico – ed è difficile avere il serbatoio pieno. Però volevamo almeno un punto e ce lo siamo preso con merito. C’è stata poca manovra, ma queste sono le partite che formano il carattere di una squadra”. Un commento sulla prestazione di El Shaarawy, sostituito all’intervallo: “Ha carattere, ma a me interessava che desse profondità. Come tutti è stato poco brillante, ma stasera abbiamo ottenuto quello che volevamo”.

LE ALTRE GARE – Il Portogallo frena la marcia della Russia di Capello, la Bosnia è travolgente sul campo della Lettonia, la Svezia di Ibrahimovic cade in casa dell’Austria. Sorride l’Irlanda di Trapattoni, che batte le Far Oer. E c’è gloria anche per la nazionale maltese di Pietro Ghedin: l’1-0 in Armenia equivale al primo successo in una gara di qualificazione ai Mondiali.

I risultati degli incontri validi per le qualificazioni ai Mondiali 2014.

Gruppo A: Croazia-Scozia 0-1 (Snodgrass 26′), Belgio-Serbia 2-1 (De Bruyne 13′, Fellaini 60′, Kolarov 87′).

Gruppo B: Armenia-Malta 0-1 (6′ Mifsud), Repubblica Ceca-Italia 0-0.

Gruppo C: Irlanda-Far Oer 3-0 (Keane 5′, 55′ e 81′), Austria-Svezia 2-1 (Alaba 26′, Janko 32′, Elmander 82′).

Gruppo E: Islanda-Slovenia 2-4 (Kirm 11′, Bjarnason 22′, Finnbogason 26′, Birsa 31′, Cesar 61′, Kirm 85′), Albania-Norvegia 1-1 (41′ Rama, Hogli 87′).

Gruppo F: Azerbaigian-Lussemburgo 1-1 (72′ Abishov, 81′ Bensi), Portogallo-Russia (9′ Postiga).

Gruppo G: Lettonia-Bosnia 0-5 (48′ Lulic, 53′ Ibisevic, 63′ Medunjanin, 80′ Pjanic, 82′ Dzeko), Liechtenstein-Slovacchia 1-1 (13′ Buchel, 73′ Durica), Lituania-Grecia 0-1 (20′ Christodoulopoulos).

Gruppo H: Moldavia-Polonia 1-1 (Blaszczykowski 7′, Sidorenco 37′), Montenegro-Ucraina 0-4 (Garmash 52′, Konoplyanka 77′, Fedetskiy 85′, Bezus 92′).

Gruppo I: Finlandia-Bielorussia 1-0 (57′ Hamalainen)

Potrebbe interessarti