Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Italia senza problemi, poker servito, 4-0 al San Marino

di Davide PITEO

In casa San Marino l’obbligo era quello di giocare una buona partita, mettere in difficoltà l’Italia , testando cosi le sue reali capacità in vista del match contro la Repubblica Ceca valido per la qualificazione ai Mondiali del prossimo anno, ma soprattutto per l’imminente Confederation Cup. In casa Italia necessario era disputare una buona partita, strappando una vittoria, cercando cosi di convincere il C.T. Prandelli in vista dell’ormai imminente  mese “azzurro”.

Italia-San-Marino
Italia-San-Marino

GARA – Pronti via l’Italia affonda subito sull’accelleratore, discorso diverso per il San Marino che con ben 9 uomini difende la sua trequarti, lo schema funziona e gli azzurri pur trovando spazio ed occasioni non riescono a sfruttarle, un po’ per la difesa degli avversari un po’ perché sulla propria strada incontrano un Simoncini super. Infatti  il portiere della nazionale del Monte Titano da sfoggio delle proprie qualità, dimostrando a tutti che anche nella Repubblica e nel campionato sammarinese ci sono buoni giocatori, fermando prima Bonaventura, poi Aquilani ed in fine Gilardino. Il San Marino regge fino al 28’, quando Pioli per l’Italia firma il momentaneo 1-0, che rappresenta anche la prima marcatura in Nazionale per il giocatore della Sampdoria. Il San Marino non si disunisce però, anzi la rete di vantaggio da maggiore carica emotiva agli azzurri che al 34’ trovano il 2-0 con Gilardino, che può cosi festeggiare davanti al suo pubblico il ritorno in azzurro. Nella ripresa escono sia Gilardino che Diamanti ed entra Balotelli, il quale allontana le chiacchiere sul suo conto circolate negli ultimi giorni e timbra la gara con un palo,che apre la strada per le reti del 3-0 a firma di Pirlo e di Aquilani per il 4-0, che chiudono i giochi ed il match.

SODDISFATTO PRANDELLI – Soddisfatto a fine gara il C.T. azzurro :“Mi è piaciuto lo spirito, la velocità delle giocate, la voglia di fare la partita fino all’ultimo: ho visto quel che volevo. E mi è piaciuto Balotelli: ha fatto la miglior partita in azzurro, si vedeva che aveva una gran voglia di segnare, e l’ha trasmessa alla squadra. Glielo ho detto: quando succedono certe cose, noi abbiamo la fortuna di entrare in campo e di poter fare quel che più ci dà gioia, il nostro lavoro. Ogni volta che la nazionale si avvicina a una grande manifestazione, rispuntano fuori certe notizie, che potrebbero uscire anche in momenti diversi: fa riflettere, non è una  cosa giusta, la nazionale è di tutti: dobbiamo essere capaci di distinguere i problemi veri dalle strumentalizzazioni”.

Concluso positivamente il primo test, ora al C.T. azzurro non resta altro che scegliere i 22 che partiranno per la Confederation Cup, ma prima quelli che affronteranno la Repubblica Ceca per staccare il pass che conduce ai Mondiali del prossimo anno, ma dopo quanto visto le premesse per far bene sembrano esserci tutte. Discorso diverso in casa San Marino dove i primi 28 minuti hanno dimostrato che la Nazionale del Monte Titano è in crescita, certo per mister Mazza c’è ancora da lavorare ma senza dubbio di questo passo la prima vittoria non tarderà ad arrivare.

Tabellino del match
Italia (4-3-3): Buffon sv (26′ st Sirigu sv), Maggio 6 (31′ st Abate sv), Ranocchia sv, Ogbonna sv, Antonelli 6.5 (44′ pt De Sciglio 6), Poli 6.5, Pirlo 6.5, Aquilani 6.5, Diamanti 5.5 (3′ st Cerci 6), Gilardino 6 (3′ st Balotelli 6.5), Bonaventura 6 (3′ st Sau 6). (17 Agazzi, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 15 Barzagli, 8 Marchisio, 18 Montolivo, 23 Giaccherini, 14 El Shaarawy, 10 Giovinco). All.: Prandelli 6.5

San Marino (4-4-2): A.J. Simoncini 6.5 (1′ st Valentini 5.5), F. Rinaldi 5, D. Simoncini 5, Della Valle 5 (26′ st G. Bollini sv), F. Vitaioli 5, Gasperoni 5.5 (14′ st Berretti sv), Bollini 5.5 (22′ st Buscarini sv), Cervellini 5, M. Vitaioli 6 (33′ st D. Rinaldi sv), Selva 5, Coppini 5 (1′ st Cibelli 5) (13 Bollini G, 13 Genghini, 15 Andreini, 17 Calzolai, 20 Mazza, 21 Bianchi). All.: Mazza 6

Arbitro: Borg (Malta) 6.
Reti: nel pt 28′ Poli, 33′ Gilardino; nel st 4′ Pirlo, 34′ Aquilani
Angoli: 12 a 1 per l’Italia
Recupero: 1′ e 2′
Ammoniti: Della Valle (San Marino)
Spettatori: 29.000.
Note: in tribuna il ministro dell’integrazione Cecile Kyenge.

Potrebbe interessarti