Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga Portugal: Porto e Benfica di un altro pianeta

di Marco SIMONELLI

Benfica e Porto continuano a vincere e mantengono invariata la situazione di classifica. Subito dietro il Pacos avvicina al terzo posto il Braga, sconfitto dalle Aquile. Niente di nuovo invece a metà classifica, con il segno X a condizionare i molti scontri diretti.

FC Porto

BENFICA E PORTO DI UN ALTRO PIANETA – Benfica e Porto sono incontenibili, ormai è assodato, e continuano la loro marcia trionfale aspettando che l’altra squadra faccia un passo falso. Basta poco, un punto perso per strada e il campionato potrebbe compromettersi irrimediabilmente. Lo sanno bene le due squadre che, anche in vista degli impegni europei di metà febbraio, stanno cercando di accumulare il maggior numero di punti. Il Benfica inoltre ha dalla sua il fatto di aver già affrontato il Braga, l’unica squadra che potrebbe mettere i bastoni tra le ruote nella corsa al titolo. Le Aquile passano all’Estadio Municipal de Braga grazie alle reti nel primo tempo di Salvio e Lima. Il gol dell’argentino arriva al termine di una bella azione corale, frutto del gran possesso palla che annichilisce gli avversari già nei primi minuti. Il Braga prova a farsi vedere sui calci piazzati, ma viene punito in contropiede dal gol dell’ex Lima. Nella ripresa il gol di Joao Pedro accorcia le distanze e rinvigorisce gli Arsenalistas che cercano in tutti i modi di arrivare al pari ma senza ottenere i risultati sperati.

Dopo la vittoria nel recupero della dodicesima giornata il Porto si ripete anche nel posticipo del lunedì battendo con un netto 5 a 0 il malcapitato Gil Vicente. La partita si apre dopo appena tre minuti grazie al gol di Danilo e prende una piega ben definita già all’11’ con l’autogol di Vinha che porta sul doppio vantaggio i Dragoni. A risultato già acquisito la ripresa si trasforma in un allenamento con i biancoblu a dominare in lungo e largo e a trovare i gol del pokerissimo finale con Defour, Varela e Jackson.

IL PACOS SI RIAVVICINA ALLA CHAMPIONS – Subito dietro il Pacos Ferreira approfitta dello stop del Braga per riavvicinare l’ultima piazza Champions disponibile, ora lontana un solo punto. Dopo la sconfitta contro il Porto i Castori si rifanno subito, segnando cinque reti al Moreirense e dimostrando che il passo falso della scorsa giornata era dovuto solamente all’avversario e non a cali fisici o mentali. Le doppiette di Hurtado e Vitor Silva e il gol di Luiz Carlos da centrocampo (con il portiere in uscita) infondono ancora più fiducia al Pacos che ora si rilancia in campionato. Per il Moreirense è presto per parlare di mazzata finale, ma ormai poco ci manca.

A centro classifica rimane tutto fermo, con Rio Ave e Vitoria Guimaraes che vengono fermate sul pari da Maritimo e Sporting. Nella prima gara succede tutto in un minuto, con il vantaggio del Maitimo con Roberge al 41’ e il pari di Hassan sessanta secondi più tardi.

A Lisbona sono gli ospiti del Guimaraes a portarsi in vantaggio grazie all’autogol di Xandao a inizio ripresa, ma vengono ripresi pochi minuti dopo dallo splendido colpo di tacco di Wolfswinkel.

ACADEMICA E NACIONAL IN RISALITA – Nella parte bassa della classifica importanti vittorie per Academica e Nacional che si allontanano dalle zone pericolose. Beira-Mar e Setubal sono le squadre sconfitte che ora si dividono la penultima posizione.

Non si fanno invece male Estoril e Olhanense, con i primi che continuano a inseguire posizioni europee e i secondi che racimolano un importante punto salvezza.

Potrebbe interessarti