Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Ligue 1

Ligue 1: Al Psg basta Mbappè, Balotelli rilancia l’Om. Il Monaco riparte

Mentre Mourinho sogna la Ligue 1, Lilla,Lione ed un ritrovato Marsiglia si danno battaglia per il secondo posto, scontro aperto anche in zona salvezza dove il Monacò esce dalla zona retrocessione,il tutto mentre Mbappè dopo Manchester incanta anche contro il Saint'Etienne

Dopo un’interessante due giorni europea, che ha visto il PSG incredibilmente vincere a Manchester in casa dello United in Champions League, ed il Rennes pareggiare per 3-3 con il Betis in Europa league, l’attenzione del popolo transalpino si è focalizzata tutta sul weekend, che come al solito non ha lesinato emozioni. Ad aprire il fine settimana però ci pensa Mourinho, che ospite al match tra Lilla e Montpellier, senza alcun problema ha fatto chiaramente capire di voler approdare in Francia “Posso immaginarmi ad allenare in Ligue 1, sono un tecnico che ha lavorato in quattro Paesi diversi, mi mancano solo Ligue1 e Bundesliga. Amo conoscere culture diverse, ed ho sempre molto da imparare, lavorare in un nuovo campionato sarebbe un’esperienza fantastica. Al momento sono tranquillo, cerco di vivere meglio possibile con la mia famiglia e gli amici, lavorare tranquillamente per sperare di avere di nuovo la possibilita’ di tornare ad allenare”. Dichiarazioni pesanti quelle fatte dall’ex Inter, che senza dubbio non lasciano tranquillo soprattutto Garcia, infatti la panchina dell’ex Roma trema e non poco, ed è decisamente possibile che a fine stagione possa esserci con il Marsiglia un divorzio nell’aria ormai da un po’.

Tale fattore da quindi maggior peso alle dichiarazioni del tecnico portoghese, che al momento però la Ligue può seguirla solo da spettatore, mentre in campo i ragazzi di Garcia senza prestare troppa attenzione a quando detto dall’ex allenatore del Manchester, sfruttano bene il fattore casalingo imponendosi per 2-0 sull’Amiens. Il successo consente il team del Rodano di toccare quota 40 punti, agganciare il quarto posto in classifica, ed accorciare a 6 lunghezze il distacco con il terzo Lione, in tal modo Garcia almeno per una settimana, allontana le ombre di Mourinho e si gode il ritrovato quarto posto ed il terzo successo consecutivo. Chi rallenta ma non molla la seconda posizione è il Lilla,il team del Nord pur giocando in casa contro il Montpellier non va oltre lo 0-0, il punto guadagnato consente alla seconda forza del campionato di toccare quota 50 punti, continuando ad aver un margine di ben 4 lunghezze di vantaggio dal Lione. Il pari tutto sommato va bene anche al Montpellier, che in tal modo tocca quota 38 punti e resta nella scia della zona europea della classifica, l’unico scontento è il Lione, il team del Rodano pur imponendosi per 2-1 sul fanalino di coda Guingamp, vola a quota 46 punti, restando però ancora lontano dal Lilla, ma ad ogni modo con un ritrovato Marsiglia la corsa per il secondo posto da qui al termine della stagione,diventerà senza dubbio  avvincente ed arroventata.

Dopo la vittoria di due settimana fa, ed il pareggio ottenuto la scorsa settimana, il Monacò  sfruttando il fattore campo, liquida per 1-0 il Nantes, centrando cosi il terzo risultato utile consecutivo, che permette al team del principato di volare a quota 22 punti ed entrare in zona salvezza, lasciando alle spalle Digione, Caen e Guingamp. Si muove anche il Nimes, il team dell’Occitania imponendosi per 2-0 sul Digione, vola a quota 36 punti, veleggiando cosi a 4 lunghezze dalla salvezza matematica e dall’obiettivo stagionale,agganciando in classifica lo Strasburgo che pur pareggiando per 0-0 con il Caen,  tocca a sua volta quota 36 punti che gli consentono di veleggiare a 4 lunghezze dalla salvezza matematica, potendo cosi concentrare tutte le forze per la tanto attesa finale della Coppa di Lega. Si muove in chiave salvezza anche l’Angers,  che superando per 3-0 il Nizza, tocca quota 33 punti e compie in bel passo verso la quarta e consecutiva salvezza. Prova ad accelerare il discorso salvezza anche il Bordeaux, la formazione girondina superando per 2-1 il Tolosa, vola a quota 31 punti, navigando cosi con 9 lunghezze dalla salvezza matematica, ma soprattutto accorcia le distanze, o quanto meno ci prova, con la zona europea della classifica.

Chi rallenta è il Rennes, il team bretone paga e non poco le fatiche dell’Europa League, tanto da venir superato 2-0 in casa del Reims, che tocca quota 38 punti in classifica ed a sua volta sogna l’Europa. Dopo la straordinaria vittoria ottenuta in Champions League in casa del Manchester United, il PSG si ripete anche in campionato ma in casa del Saint’Etienne,dove a realizzare il gol vittoria è ancora una volta Mbappè, ormai diventato guida e simbolo del club parigino, che nel giro di poco ha praticamente dimenticato Ibrahimovic e Cavani,ma è anche vero che il gioiellino del PSG è ambito da mezza Europa, e le sirene della Juventus e Real Madrid, stanno suonando e neanche troppo velatamente.

Davide Piteo 

Potrebbe interessarti