Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Ligue 1

Ligue 1: Il Psg vola verso il titolo, il Nantes ferma il Lione. Crollo Marsiglia

Mentre il PSG corre per il titolo, Lilla, Saint'Etienne e Montpellier in attesa di Marsiglia e Lione, danno una sana ventata di verve al campionato entrando in lotta per la conquista di un posto in Europa

L’ultimo weekend di settembre in Ligue 1, passa agli archivi con non molti cambiamenti in classifica, soprattutto in casa PSG dove staff, giocatori e tifoseria hanno brindato al ottavo successo stagionale, nonché nono,  tenuto conto della vittoria nella Super Coppa di Francia, che ha permesso al team della Capitale di toccare quota 24 punti, staccare di ben 8 lunghezze la seconda in classifica, certificando ancora una volta che ormai il titolo della ottantunesima edizione del massimo campionato transalpino, è voltato nella bacheca del PSG. La conferma di ciò giunge dal 3-0 con cui il club parigino in Costa Azzurra ha liquidato senza problemi il Nizza, vista la superiorità nel roster che quella in classifica, Tuchel ad inizio match si concede anche il lusso di sorprende tutti, con un modulo decisamente atipico schierando un PSG con  un 3-5-1-1, in cui Di Maria interno di centrocampo e Neymar alle spalle di Mbappé, il tutto con  Cavani da una parte e Balotelli dall’altra, in panchina  mentre vanno in campo Maolida e Saint-Maximin . E’ proprio Maolida ad avere la prima occasione, ma Areola si salva, da quel momento in poi comincia la partita del PSG, che prende il comando del match senza più lasciarlo. Tanto che Di Maria colpisce un palo, a metà della prima frazione, Neymar realizza il momentaneo 1-0. Il brasiliano troverebbe anche il gol del raddoppio prima dell’intervallo, ma il Var cancella la sua doppietta,  ad inizio ripresa, Vieira, ex tecnico del New York city con cui tanto fece bene, manda in campo Balotelli, ma il PSG non cambia spartito anzi al 46’ Mbappé salta il portiere ma si vede murato da un difensore, irrompe Nkunku che velocemente firma il 2-0.  Il team parigino corre verso la vittoria tanto da vedersi annullare  il terzo gol per fuorigioco di Choupo-Moting, 3-0 che arriva in pieno recupero e porta la firma di Neymar, che spedisce il match agli archivi senza problemi, ma soprattutto certifica il fatto che ormai il titolo dell’ottantunesima edizione è volato a Parigi.

Aperta però resta la corsa per il secondo posto, il Lilla dopo la sconfitta patita a Bordeaux nel turno infrasettimanale giocato mercoledì scorso, di prepotenza torna sul secondo gradino del podio e lo fa imponendosi per 3-0 nello scontro diretto contro il Marsiglia. Il team Provenzale che solo una settimana fa era riuscito nell’impresa di agganciare il secondo posto,  rientra dalla trasferta nell’Alta Francia con una sonora sconfitta. Dopo aver chiuso il primo tempo sullo 0-0, Strootman e compagni crollano nella ripresa, l 65’ un rigore trasformato da Nicolas Pepe, porta il Lilla sul momentaneo 1-0, all’86’ un secondo calcio di rigore a favore del team padrone di casa, viene trasformato dal Bamba, che soli 3 minuti più tardi chiude il match realizzando la personalissima doppietta che consente al Lilla di agganciare il secondo posto e tornare a sognare l’Europa. Discorso diverso per il Marsiglia ancora in cerca della propria identità. Dopo 3 vittorie consecutive rallenta anche il Lione che tra le mura amiche impatta per 1-1 con il Nantes, della sconfitta del Marsiglia e del pari del club dell’ Alvernia, ne approfitta il Montpellier che sfruttando il fattore campo liquida con un secco 3-0 il Nimes, volando a quota 15 punti ed agganciando il terzo posto in classifica con una lunghezza di svantaggio da Lilla.

Stesso discorso e punteggio anche per il Saint’ Etienne, il team della Loira dopo i due successi ottenuti la scorsa settimana, sfrutta il turno casalingo tanto da imporsi per 2-0 sul Monacò. La vittoria permette al Saint’ Etienne di toccare quota 15 punti, agganciare in classifica il Montpellier e veleggiare con una lunghezza di distacco dal Lilla, ma soprattutto portare una ventata di freschezza ed euforia ad un campionato che altrimenti sarebbe stato molto piatto. Discorso diverso per il Monacò, lontano parente del club che solo due anni fa vinceva il titolo ed alla disperata ricerca di se stesso e di punti in classifica. Tra le formazioni che sorprendono spicca anche lo Strasburgo, che imponendosi per 3-0 sul Digione, tocca quota 11 punti e compie un bel passo verso la salvezza ed allo stato attuale anche verso la zona europea della classifica. Tra le formazioni che rallentano spunta anche il Tolosa, che in casa del Rennes viene bloccato sul risultato di 1-1, che in ogni caso regalo un buon punto ad entrambe, stesso discorso per il Bordeaux che in casa del Reims non va oltre il semplice 0-0. In ripresa il Caen che tra le mura amiche, liquida per 1-0 l’Amiens, tocca quota 10 punti, e compie a sua volta un bel passo verso il mantenimento della categoria.  A chiudere il quadro dell’ottavo di andata, è il primo successo stagionale per il Guingamp che in casa dell’ Angers, grazie ad una rete di Benezet, ha saputo imporsi per 1-0, bloccando cosi il team angioino reduce da 4 risultati utili consecutivi.

Davide Piteo

Potrebbe interessarti