Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Ligue 1

Ligue 1: Incubo Psg, il Lille cala la manita! Il Marsiglia rialza la testa

Dopo aver rinviato la festa scudetto contro lo Strasburgo, nella Capitale transalpina la speranza era quella di vincere contro la seconda in classifica e brindare al titolo, invece nel freddo Nord il Lilla supera con un secco 5-1 i futuri ed attuali campioni di Francia, rinviando la festa, intanto è lotta aperta per il terzo posto

Dopo aver rinviato la festa scudetto di una settimana, in casa PSG la convinzione era quella di poter brindare alla vittoria dell’ottavo titolo, vincendo lo scontro diretto contro la seconda in classifica Lilla.  Questo almeno era quello che nella Capitale francese in tantissimi speravano, in realtà nel freddo Nord, avevano idee leggermente differenti e la dimostrazione pratica, è arrivata direttamente dal campo, dove il Lilla ha superato con un largo 5-1 il team parigino, che ormai non attende altro che il momento di archiviare il discorso scudetto, puntando alla vittoria della Coppa di Francia, e spendendo agli archivi una stagione che invece doveva incoronarli anche a livello europeo,ma che in realtà è stata molto deludente. Cosi mentre in casa Lilla si brinda ad una clamorosa vittoria che avvicina sempre più le notti magiche della Champions League, in casa PSG è ormai già tempo di bilanci e mercato, ma soprattutto cambiamenti, perché qualcosa ormai non funziona più soprattutto a livello europeo, dove se si vuole tornare a vincere bisognerà per forza di cosa fare dei cambiamenti.

Dopo la sconfitta rimediata la scorsa settimana il Lione paga ancora dazio, segno che l’amarezza per l’eliminazione dalla coppa di Francia non è stata ancora del tutto smaltita, di ciò ha saputo approfittarne il Nantes, che sfruttando il fattore campo ha saputo imporsi per 2-1, volando cosi a quota 34 punti ed accorciando sempre più il distacco dalla salvezza matematica. Dunque finale di stagione amaro in casa Lione,prezzo scontato da pagare per un giovane roster, che senza dubbio sia nelle coppe nazionali che in Europa già dal prossimo anno, potrà regalare qualche emozione in più e magari togliersi anche delle soddisfazioni. Dello stop rimediato dal Lione, ne approfitta il Saint’Etienne che tra le mura amiche liquida con un secco 3-0 il Bordeaux, volando a quota 53 punti ed accorciando a sole tre lunghezze il distacco dal Lione, riaprendo di fatto la corsa per il terzo posto e quindi per la Champions League.  Dopo la sconfitta patita la scorsa settimana e privo di Balotelli fino al termine della stagione, il Marsiglia tra le mura amiche supera per 2-1 un ormai salvo Nimes, volando cosi a quota 51 punti rientrando  in corsa per il terzo posto finale,distante ormai soli 5 punti. In tale situazione già di suo molto arroventata, va ad aggiungersi anche il Montpellier, che ormai continua a sognare l’Europa e la vittoria per 2-1 ottenuta sul Tolosa, consente al team dell’Occitania di volare a quota 48 punti, ed agganciare la zona che vale l’accesso alla prossima edizione dell’Europa League.

Ma vista la vicinanza in classifica, in casa Montpellier si strizza un occhio anche al terzo posto, ma sia pur da lontano dare uno sguardo anche al terzo posto, distante 8 punti. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Reims e Nizza, entrambe autrici di due scialbi 0-0 contro Monaco e Rennes, risultati che al tempo stesso hanno concesso sia al team della Marna che a quello della Costa Azzurra, di volare a quota 48 punti, agganciare il Montpellier, entrare in corsa per un posto in Europa League, ed a propria volta sognare anche la Champions. Chiude il quadro la vittoria per 1-0 dell’Angers sul Caen, il successo consente al team angioino di volare a quota 41 punti ed archiviare con un mese e mezzo d’anticipo il discorso salvezza, situazione diversa per il Caen ultimo in classifica con soli 23 punti conquistati e con un piede ormai in  Ligue 2.

Davide Piteo 

Potrebbe interessarti