Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Ligue 1: Lilla ko a Bordeaux, il Psg scappa via! Il Marsiglia rialza la testa

Lione e Marsiglia in ripresa, PSG senza sosta e difficoltà, notte fonda per il Monacò

Intensità, reti e tanto spettacolo sono stati gli ingredienti di una 7 di andata altamente spettacolare in Ligue1, che a dispetto di quanto si possa pensare, e del fatto che il titolo si ormai volato a Parigi con largo anticipo, nella zona europea della classifica il campionato entusiasma e non poco.  Nessun problema per il PSG che sfruttando il pubblico amico del Parco dei Principi, liquida con un secco 4-1 la pratica Reims, grazie ad una doppietta di Cavani e le reti di Neymar e Meunier, che consentono al team della Capitale di toccare quota 21 punti e fare una bella staccata verso  un titolo che ormai sembra destinato a restare anche per questa stagione nella bacheca del club parigino. Dopo la bella vittoria ottenuta in Champions League in casa del Manchester City a cui ha fatto seguito il successo nello scontro diretto contro il Marsiglia nel scorso weekend, il Lione si ripete in casa del Digione, dove grazie ad una doppietta di Dembelè ed una rete di Terrier, liquida con un secco 3-0 il team della Borgogna, schizzando cosi a quota 13 punti ed agganciando il secondo posto in classifica.

Ma sulla stessa lunghezza d’onda del Lione compare il Marsiglia, il team provenzale reduce da un periodo abbastanza difficile tra campionato ed Europa League, sfrutta il fattore campo riuscendo a superare per 3-2 un mai domo Strasburgo. Comincia male la serata per il team marsigliese che al 27’ vede passare in vantaggio gli ospiti con la rete di Lala, il club provenzale non ci sta e reagisce, tanto che al 41’ Payet pareggia conti su calcio di rigore, trascorrono 3 minuti ed al 44’ Sanson firma il 2-1 per il team marsigliese che va in vantaggio al riposo. Nella ripresa il copione non cambia e quando tutto sembra ormai deciso, all’89’ la formazione Grand est pareggia i conti con Da Costa, ma al 92’ Germain  servito da Sakai, realizza il definitivo 3-2 che consente al Marsiglia di tornare al successo, toccare quota 13 punti ed agganciare in classifica i rivali del Lione. Ma nonostante il successo, a fine gara, Garcia  in conferenza stampa ha espresso il suo risentimento contro chi al momento non sembra entusiasta della prova offerta dall’ex centrocampista della Roma,  Strootman “ Deve ancora integrarsi al meglio, ma il suo valore si è visto nelle prime due partite che ha giocato, specialmente contro il Monaco, è  un giocatore importante ma quando le cose si mettono male non può essere lui il nostro salvatore, come non può esserlo nessuno”. Nonostante le vittorie ottenute, senza dubbio Lione e Marsiglia un grazie lo devono al Bordeaux, la formazione girondina dopo aver superato il Guingamp domenica scorsa, si ripete anche nel turno infrasettimanale imponendosi per 1-0 sul Lilla, che ad inizio partita era secondo in classifica con 13 punti, ed al triplice fischio ha dovuto accontentarsi di dividere la propria posizione con Lione e Marsiglia.

Successo importante per il Bordeaux, che vola a quota 10 punti, centra la terza vittoria stagionale, nonché il quarto risultato utile, tenuto conto del pirotecnico pareggio contro il Nimes,  tocca quota 10 punti, ed accorci a sole due lunghezze lo svantaggio dalla zona europea della classifica. Dopo il successo ottenuto lo scorso weekend sul Caen, il Saint’Etienne si ripete imponendosi per 3-2 in casa del Tolosa, la vittoria consente al club dell’Alvernia di toccare quota 12 punti ed agganciare la zona europea della classifica. Posizione però che il Saint’Etienne al momento deve dividere con il Montpellier, il team dell’Occitania  pur impattando per 2-2 in casa del Caen, conquista tutto sommato un buon punto con cui volare a propria volta a quota 12 punti, restando in piena zona europea. Chi non decolla è il Monacò, la formazione monegasca pur giocando tra le mura amiche del Principato, non può nulla contro la furia dell’Angers, che grazie al gol realizzato da Bahoken al 27, riesce ad imporsi per 1-0, centrando cosi la terza vittoria stagionale, il quarto risultato utile consecutivo, volando  a quota 10 punti ed accorciando la distanza dalla salvezza a ben 30 lunghezze. Discorso diverso per il Monacò terzultimo con soli 6 punti conquistati e con il disperato bisogno di trovare una propria identità nell’attuale stagione , che al momento si prospetta essere decisamente difficile. Non va meglio al Nantes che come la formazione monegasca pur giocando in casa, viene superato per 2-1 dal Nizza, il team della Costa azzurra pur senza Balotelli, grazie alle reti di Jallet a Makengo supera per 2-1 il team della Loira, regalando a Viera, ex tecnico del New York City con cui tanto fece bene, la terza vittoria stagionale.  A chiudere il quadro della settima giornata è il pari per 0-0 tra Nimes e Guingamp, che regala ad entrambe un buon  punto in chiave salvezza.

Davide Piteo 

Potrebbe interessarti