Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Nazionale: L’Italia fatica ma fa tris in Armenia

Gli Azzurri segnano subito con Pirlo su rigore, ma Mkhitaryan pareggia per i padroni di casa: nella ripresa i gol romanisti di De Rossi e Osvaldo firmano il secondo successo consecutivo.

Armenia-Italia 1-3

L’Italia soffre contro l’Armenia, ma conquista la seconda vittoria consecutiva nel Gruppo B di qualificazione alla Coppa del Mondo. Allo Hrazdan Central Stadium di Yerevan finisce 3-1 per gli Azzurri, che con questi tre punti si confermano in vetta al Gruppo B.

Prandelli non recupera l’influenzato Mario Balotelli: in attacco, nel 4-3-1-2 disegnato dal Ct, è Sebastian Giovinco il partner di Osvaldo, mentre in difesa rientra Domenico Criscito, con Giorgio Chiellini tenuto precauzionalmente in panchina. Dopo dieci minuti Italia subito avanti. Su un cross di Montolivo, Mkoyan tocca il pallone con la mano e l’arbitro fischia il rigore. Dal dischetto si presenta Pirlo, che non fallisce. L’Italia è avanti 1-0, ma i padroni di casa si scuotono. Dopo una chance per Osvaldo, la pressione della squadra di Minasyan è premiata con il pareggio. Maggio frana a terra dopo una zuccata con Davit Manoyan, Mkhitaryan brucia sullo scatto Andrea Barzagli e resiste al ritorno di De Rossi, prima di battere il capitano azzurro con un preciso diagonale di sinistro.

La seconda frazione inizia con un’Italia più decisa, ma è ancora l’Armenia a rendersi pericolosa con Artur Edigaryan – smarcato in area – che mette alto sopra la traversa. Poi, dopo un diagonale impreciso ancora di Giovinco, Buffon deve superarsi su Manoyan che calcia benissimo al volo sul cross di Mkhitaryan. Il numero 1 azzurro si ripete parando in due tempi su Özbiliz. Prandelli si affida a Stephan El Shaarawy, che prende il posto di Giovinco e dopo quattro minuti l’Italia torna avanti. Maggio serve Pirlo, che crossa per De Rossi: Capitan Futuro svetta bene di testa e infila il 2-1. Il Piccolo Faraone del Milan va due volte vicino al gol, ma il 3-1 arriva a nove minuti dalla fine per opera di Osvaldo, a segno di testa su punizione dello stesso De Rossi.

Martedì sarà il turno della Danimarca, di scena a Milano.

 

Potrebbe interessarti