Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Road to Euro 2016: L’Italia ad un passo dalla vittoria, ma è ancora Germania

La sesta edizione degli europei la seconda organizzata in Italia è fanale per gli azzurri, che prima contro il Belgio poi per un errore di Collovati, non salgono sul podio come avvenuto nel 1968, mentre la Germania Ovest conquista il secondo titolo continentale

Il campionato europeo di calcio 1980 o più semplicemente Euro ’80, è fu la sesta edizione degli europei di calcio, organizzati ogni quattro anni dall’UEFA. La formula di Euro ’80 mutò radicalmente rispetto a quella delle precedenti edizioni, la prima grande novità riguardò la Nazione in cui si sarebbe svolta la fase finale, il Paese ospitante fu designato ancor prima dell’avvio delle qualificazioni. La scelta ricadde sull’Italia, primo stato ad organizzare per la seconda volta il campionato europeo di calcio, e la Nazionale italiana fu ammessa d’ufficio alla fase finale. L’Italia, per ottenere la manifestazione, batté la concorrenza dell’Inghilterra, Germania Ovest, Paesi Bassi, Svizzera e Grecia. Le altre nazionali si affrontarono in gironi di qualificazione, che determinarono le altre 7 promosse alla fase finale. Il campionato fu vinto dalla Germania Ovest, che nella finale di Roma sconfisse per 2-1 i diavoli rossi del Belgio. Euro 80 fu anche l’unica edizione in cui non si disputarono le semifinali e l’ultima con una finale per il terzo e quarto posto, poi abolita a partire dall’edizione successiva. Anche in questa edizione l’UEFA apporta delle nuove modifiche, infatti viene introdotta la formula 8 squadre per la fase finale, divise in due gironi da quattro, le prime di ogni girone vennero promosse direttamente alla finale, mentre le seconde giocarono la finalina per il terzo posto. Se la finale fosse terminata in parità si sarebbero giocati due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno, in caso di ulteriore parità sarebbe stata giocata una seconda gara, a meno che le due squadre non si fossero accordate per tirare immediatamente i calci di rigore.

Qualora anche la ripetizione fosse terminata in pareggio, si sarebbe passati ai rigori. Per la finale del terzo posto, non era prevista la possibilità dei supplementari, così in caso di pareggio si sarebbero subito tirati i calci di rigore. I primi due turni del gruppo A vennero giocati nei campi di Roma e Napoli, mentre quelli del gruppo B vennero disputati sui campi di Milano e Torino. Nel gruppo A la Germania Ovest sconfisse dapprima la Cecoslovacchia campione d’Europa in carica, in una sorta di rivincita della finale giocata 4 anni prima, in seguito i Paesi Bassi, per poi accontentarsi di un pari nell’ultimo incontro con la Grecia. Nel gruppo B l’Italia padrona di casa, venne bloccata nell’incontro decisivo dal Belgio sullo 0-0, risultato che qualificò i diavoli rossi alla finale per il titolo, decisiva per il Belgio fu la differenza reti. Nella finalina per il 3º e 4º posto i cecoslovacchi ebbero la meglio degl’italiani solo ai rigori, deciso fu l’errore di Fulvio Collovati. Nella finale per il 1º e 2º posto fu protagonista il centravanti tedesco Horst Hrubesch, che con una doppietta respinse le velleità di successo dei belgi, regalando cosi alla Germania Ovest il secondo e consecutivo titolo continentale.

Davide Piteo

Potrebbe interessarti