Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Storico Haiti, figuraccia Italia, in Brasile finisce 2-2

A pochissimi giorni dal debutto in Confederation Cup, l’Italia di Prandelli non va oltre il 2-2 contro Haiti. Prandelli:”Abbiamo fatto una brutta figura”.

Italia- Haiti 2-2
Italia- Haiti 2-2

L’Italia pareggia contro Haiti per 2-2 nell’amichevole giocata a Rio de Janeiro. Non una gran figura per la Nazionale, a segno con un gol lampo di Giaccherini, dopo appena venti secondi, e una rete di Marchisio nella ripresa. Nel finale gli isolani dimezzano lo svantaggio con Saurel e pareggiano con Peguero. Neanche il tempo di vedere come è disposta l’Italia sperimentale di Prandelli che gli Azzurri sono in vantaggio: Diamanti lancia a sinistra Candreva che crossa per Giaccherini, lesto ad anticipare Lafrance e insaccare di destro da pochi passi. Sono passati solo venti secondi, è il gol più veloce della storia della Nazionale. Sembra il preludio a una goleada, invece Haiti si difende benino, favorito anche dall’atteggiamento della squadra di Prandelli, che spinge solo a tratti.

Nella ripresa dentro Balotelli, De Rossi, Montolivo ed El Shaarawy. Marchisio raddoppia alla mezz’ora, l’Italia si ferma, ma non fa i conti con l’orgogliosa reazione di Haiti che nel finale trova le due reti del pareggio. All’85’ Saurel realizza dal dischetto il 2-1, dopo un netto fallo in area di Astori. Il pubblico brasiliano si schiera dalla parte dei generosissimi isolani, che al 92′ riescono ad impattare grazie a Peguero, che brucia Bonucci e batte Marchetti.

PRANDELLI – “Abbiamo fatto una brutta figura perchè se pareggi con Haiti fai una brutta figura ma siamo arrivati ieri e questa per noi era una partita fatta con uno spirito diverso“: Cesare Prandelli incassa il sorprendente 2-2 contro la nazionale del centroamerica ma chiarisce anche che non c’è freschezza fisica: “L’aspetto fisico è la cosa più importante tant’è che nell’uno contro uno perdevamo velocità. Speriamo fra 5 giorni di migliorarci, lavoreremo su questo. Inoltre – ha aggiunto il ct ai microfoni della Rai – quando cambi tanto è difficile trovare i giusti equilibri, però adesso che inizia la Confederations li troveremo”.

Potrebbe interessarti