Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Champions League: Il Napoli tra le grandi d’Europa, vittorie per Barça e Bayern, pari Psg

Il Napoli vince a Lisbona e vola agli ottavi al primo posto. Decidono nella ripresa Callejon e Mertens. Avanti anche il Benfica. Suicidio Psg. Goleade per Barça e Dynamo Kiev.

Si era complicato e non poco il discorso qualificazione per il Napoli di Sarri dopo il promettente avvio. A Lisbona serve almeno un pareggio per non affidarsi al risultato di Kiev.
Ci sono Allan a centrocampo e Gabbiadini terminale offensivo, solo panchina per Mertens e Zielinski. Nel primo tempo il Napoli controlla con autorità dando prova di una ritrovata solidità, grazie anche al ritorno di Albiol, che non lascia molti spiragli all’iniziativa dei portoghesi. Da Kiev nel frattempo arrivano notizie confortanto con gli ucraini avanti addirittura 4-0 all’intervallo (finirà 6-0!). L’ingresso di Mertens per Gabbiadini nella ripresa vivacizza il match con le due squadre ormai al sicuro dal punto di vista della qualificazione.
Il belga appena entrato prima serve Callejon con una gran giocata: lo spagnolo freddo ed elegante fa 0-1. Poi si mette in proprio e con una serpentina chiude anche il discorso primo posto.
Nel finale c’è tempo solo per l’1-2 firmato Jimenez che manda le due squadre a braccetto agli ottavi.

LE ALTRE. Suicidio al Parco dei Principi dove il Psg agguanta solo nel finale il pareggio contro il Ludogorets grazie a Di Maria. I bulgari per due volte sorprendono i francesi che con il 2-2 finale, pareggio momentaneo di Cavani, chiudono al secondo posto. Primo nel girone l’Arsenal che vince a Basilea con un netto 4-1 con tripletta di Perez. Tutto già deciso nel gruppo C dove il Barcellona stende il M’gladbach, terzo, con Messi e Turan (tripletta!) mentre il City fa 1-1 col Celtic. Era chiamato alla vittoria, più per il morale che per la classifica ormai segnata, il Bayern che grazie a Lewandowski batte l’Atletico, comunque primo. 0-0 tra Psv e Rostov: russi in EL.

Gianluca Lorenzoni

Potrebbe interessarti