Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Coppa Italia: La Juve ipoteca la finale, a San Siro i bianconeri vincono 1-2

Dopo la brutta sconfitta dello scorso 17 Gennaio, i bianconeri si sono vendicati vincendo per 2-1 grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo.

INTER-JUVENTUS 1-2
9′ Lautaro Martinez (I), 26′ 35′ Cristiano Ronaldo (J)

Inizio da incubo per la gli uomini di Pirlo che a causa di un mal posizionamento difensivo, alla prima vera occasione per i nerazzurri si trovano sotto già di un goal. Tutto questo al nono minuto con una grande ripartenza di Barella che fornisce l’assist a Lautaro Martinez per il goal dell’1-0, non è bastato il tocco di Buffon per respingere il pallone. La vecchia signora sembra abbia accusato il colpo, infatti fino al rigore di Ronaldo in campo risultano solo i ragazzi di Conte. E’ proprio al 26esimo che ci sarà la svolta per la squadra ospite, fallo di Young su Cuadrado che lo tira per un braccio, e dopo averlo rivisto al var, l’arbitro Calvarese consente il tiro dal dischetto.

La Juve torna in parità grazie al siluro centrale del suo RE. Da lì in poi gli uomini di Pirlo disputano un grandissimo primo tempo con un pressing alto continuo che porta ad anticipare sempre l’avversario. Proprio da questo al 35esimo nasce il raddoppio dei bianconeri, Bastoni e Handanovic commettono un pasticcio difensivo non capendosi, e Ronaldo in pressione ne approffitta segnando a porta vuota la rete del 2 a 1. La prima frazione di gara si conclude così, con ben 3 reti. Più Juventus che Inter.

Nel secondo tempo gli animi sono opposti, i nerazzurri sono costantemente nella metà campo avversaria per cercare disperatamente di agganciare il risultato, mentre i bianconeri in sofferenza cercano più di gestire la partita che chiuderla. La squadra di Conte ha avuto ben 4 occasioni nitide per pareggiarla. Prima al 56esimo, dal basso Bentancur non riesce a impostare grazie a un buon pressing dell’Inter che recupera palla e a botta sicura Sanchez tira trovando però la deviazione sulla linea del difensore turco Demiral. Poi alla mezz’ora dalla fine De Ligt respinge il tiro da fuori area sempre del cileno.

E ancora al 68esimo una grandissima parata di Buffon a distanza ravvicinata con la mano di richiamo salva il risultato su un bel tiro potente del terzino Darmian. Nel mezzo, al 70esimo lo svedese Kulusevski ha la possibilità di chiudere la gara, ma spreca un contropiede. Infine al 76esimo brivido nelle parti di Buffon che a causa di un’ulteriore leggerezza difensiva rischia il pari, ma per loro fortuna il tiro di Eriksen è debole. La Squadra nerazzurra nonostante le numerose occasioni, sembra abbia proprio risentito delle assenze pesanti di Hakimi e Lukaku. Le due reti subìte pesano poichè hanno un valore doppio, però non dimentichiamoci che ancora è tutto aperto. Sarà decisiva la gara di ritorno all’Allianz Stadium.

Potrebbe interessarti