Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Coppa Italia: L’Inter sbatte sulla Juventus, i bianconeri volano in finale

Con il risultato di 0-0 è la Juventus di Pirlo ad aggiudicarsi il posto per la finale, complice la gara d'andata vinta dai bianconeri per 2-1.

L’Inter non riesce a rimontare all’Allianz Stadium. Dopo essere arrivata quarta ai gironi di Champions, perde anche l’occasione di andare in finale di Coppa Italia. Possiamo dire che è stata una partita equilibrata dove le occasioni più nitide le ha avute la Juventus con Cristiano Ronaldo. L’Inter ha fatto molta fatica a trovare spazio merito anche della bravura dei difensori bianconeri. Un De Ligt e un Demiral perfetti con il primo che teneva molto bene su Lukaku e il secondo che si immolava ad alcuni tiri pericolosi dei nerazzurri. Ma analizziamo la gara più nello specifico, al minuto 8, Conte e i suoi ragazzi chiedono un calcio di rigore su Lautaro Martinez per un fallo poi risultato inesistente tramite replay con l’Argentino che calcia a vuoto, bravo l’arbitro Mariani a leggere l’azione a velocità normale.

Nella prima mezz’ora è l’Inter a dimostrarsi pericolosa con alcune occasioni, una in particolare su uno dei tanti errori di impostazioni dei bianconeri con Lukaku dove però trova un attento Danilo. Al 36′, 41′ e 43′, è Ronaldo a far tremare gli uomini di Conte, al primo tentativo manca l’impatto con il pallone dopo una bella giocata di Kulusevski che aveva saltato due uomini, mentre al secondo e al terzo, arrivano due tiri a botta sicura dove De Vrij e Bastoni evitano il peggio.
Ad inizio secondo tempo la Juve spreca una ripartenza a campo aperto. Al 51esimo Demiral ferma Hakimi su una grande cavalcata del Marocchino ai limiti dell’area di rigore, quest’ultimo poi prova a sorprendere la difesa con un tiro a giro di poco fuori.

Al 57esimo ancora una leggerezza in fase d’impostazione per Bentancur, dove fortunatamente per la Juve trova il tempismo perfetto in uscita di Buffon il quale si guadagna anche una punizione. Al 63esimo Ronaldo quasi a tu per tu col portiere ha l’occasione di portare in vantaggio la sua squadra, ma non la sfrutta, trovando la respinta di Handanovic. A 20 minuti è ancora il Portoghese a creare panico con una bellissima giocata che però ancora una volta trova i guantoni dello Sloveno. Infine ad un quarto d’ora l’Inter ci prova in tutti i modi di segnare, ma la difesa Juventina attenta sin dall’inizio si fa trovare sempre pronta non facendo passare neanche un pallone.

Potrebbe interessarti