Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
CHAMP

Il Real aspetta la sorpresa turca. Il Dortmund vola a Malaga

Mentre José Mourinho è convinto che il suo Real Madrid sarà tutt’altro che privo di motivazioni, Fatih Terim invita il Galatasaray a “superare i propri limiti”, ancora una volta. Se Manuel Pellegrini chiede al Málaga “un buon risultato da portare al ritorno”, il tedesco Jürgen Klopp invita i gialloneri a cogliere “una grande opportunità”.

Cristiano Ronaldo – Real Madrid

SORPRESA TURCA A MADRID– Dodici anni dopo aver raggiunto per l’ultima volta i quarti di finale, il Galatasaray si trova di fronte lo stesso avversario di allora, con l’obiettivo di centrare il traguardo delle semifinali per la seconda volta. Il 3 aprile 2001, il club di Istanbul si impose in rimonta 3-2 contro le Merengues, salvo perdere 3-0 al ritorno.  Tuttavia, grazie ai successi esterni in serie contro Cluj, Braga e Schalke 04, i turchi sperano di tornare a casa con un risultato utile dalla trasferta spagnola. Ma il bilancio casalingo del Real Madrid è confortante: 13 vittorie e una sconfitta nelle 16 partite europee disputate al Santiago Bernabéu dall’arrivo di José Mourinho. Il tecnico portoghese ha sempre superato l’ostacolo dei quarti di finale nelle precedenti sei occasioni, ma dovrà guardarsi da un attacco avversario guidato da Didier Drogba, l’uomo che acquistò per il Chelsea nel 2004 e con cui ha vinto due titoli inglesi.

CENERENTOLE AI QUARTI– Se la squadra di Jürgen Klopp, campione di Germania in carica, godeva di credito fin dall’inizio nonostante un girone di ferro con Real Madrid, Manchester City e Ajax, pochi avrebbero scommesso di ritrovare a questo punto del torneo la squadra di Manuel Pellegrini, all’esordio nel torneo. Il tecnico cileno proverà a ripetere l’impresa riuscitagli nel 2005/06, quando centrò le semifinali con la matricola Villarreal. Il Malaga è senza vittorie in campionato da quattro partite ma è imbattuto a La Rosaleda in Champions League: la vittoria per 2-0 contro il Porto il 13 marzo ha certificato la qualificazione ai quarti. Il Borussia è imbattuto in questa edizione del torneo, pur avendo vinto soltanto una volta su quattro in trasferta. Tra i pareggi figura quello per 2-2 a Madrid, con i tedeschi raggiunti all’89’ da un gol di Mesut Özil.

Potrebbe interessarti