Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Inghilterra: Tottenham ok in Premier, disastro Arsenal in Fa Cup

Nella trentesima giornata di Premier League si giocano solo quattro gare e il Tottenham si impone sul campo dell’Aston Villa, accorciando a meno due sul Leicester in attesa che le Foxes disputino il Monday Night. In FA Cup i quarti di finale premiano Crystal Palace, Everton e Watford, che andranno a Wembley per le semifinali. Al replay match Manchester United e West Ham.

Gli Spurs di Pochettino rendono ancora vivo un campionato in cui le grandi hanno ampiamente deluso, chi per un motivo, chi per un altro. La squadra londinese espugna il Villa Park, evento che ormai riesce con facilità a chiunque. L’Aston Villa attende in pratica soltanto la matematica certezza di scendere in Championship. Decide la doppietta di Kane. Tottenham che ora sale a sole due lunghezze di distacco dalla vetta, occupata sempre dal Leicester che attende di giocare la propria partita. In programma infatti, nel Monday Night, la sfida interna contro un Newcastle che non può più permettersi di sbagliare se vuole salvarsi. Il Manchester City, dal canto suo, prosegue in un’annata molto negativa, almeno in Premier. I Citizens non vanno oltre lo 0-0 nel domicilio del Norwich e falliscono l’approdo in terza posizione. Ormai la compagine di Pellegrini sembra volersi concentrare sulla Champions League, competizione in cui finalmente potrebbe raggiungere i quarti di finale. Nelle restanti gare il Southampton si impone in casa dello Stoke per 1-2, riavvicinando la zona Europa League grazie a due reti di Pellè. Bel colpo interno infine del Bournemouth che supera 3-2 lo Swansea.

Capitolo FA Cup. Diverse le sorprese rispetto ai pronostici, in particolare pensando a quanto accade all’Emirates. L’Arsenal riesce ulteriormente a suicidarsi, dopo averlo già fatto numerose volte in campionato, facendosi sconfiggere da un ottimo Watford. Ighalo e Guedioura portano la creatura di Sánchez Flores a Wembley, per una semifinale a inizio stagione insperata. Welbeck può soltanto rendere il punteggio meno doloroso per i Gunners. La società dovrebbe seriamente interrogarsi su Wenger. Dopo più di vent’anni insieme potrebbe essere giunto il momento corretto per separarsi, la squadra appare aver bisogno di qualcosa di nuovo a livello di impostazione e di struttura per tornare a vincere titoli più importanti. Altra delusione, l’ennesima, arriva dal Chelsea che cade al Goodison Park per effetto della meravigliosa doppietta di Lukaku. Annata totalmente da dimenticare per i Blues. Il Crystal Palace, rispettando invece la superiorità sulla carta rispetto al Reading, vince in trasferta per 0-2: Cabaye (dagli undici metri) e Campbell i marcatori. Al replay match, infine, andranno Manchester United e West Ham, dopo novanta minuti intensissimi a Old Trafford. Apre quel giocatore straordinario che risponde al nome di Payet, con un delizioso calcio di punizione. Riequilibra la situazione Martial. Si deciderà tutto ad Upton Park. Saranno dunque delle semifinali in cui potrebbero anche mancare tutte le grandi, il che continua a rendere la FA Cup la competizione calcistica più magica del globo terrestre, oltre ad essere la più antica della storia dello sport più popolare al mondo.

Federico Lattanzio

Potrebbe interessarti