Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Le pagelle di Parma-Lazio: Luis Alberto apre e Caicedo chiude

Allo Stadio Tardini di Parma termina con il risultato di 0-2 la sfida tra Parma e Lazio. I biancocelesti danno seguito alla precedente vittoria casalinga contro la Fiorentina, battendo la squadra del neo-allenatore D’Aversa. A decidere il match sono le reti di Luis Alberto e Felipe Caicedo, entrambe arrivate nel secondo tempo. Di seguito le pagelle di Parma-Lazio.

Le pagelle di Parma-Lazio

 

Reina 6,5: Il Parma è poca roba, ma il miracolo fatto sul colpo di testa di Cornelius vale quanto un goal segnato. Peraltro con il risultato ancora sullo zero a zero.

Luiz Felipe 6,5: Pulito, ordinato, mai fuori tempo. Sbaglia qualcosa in fase di impostazione, ma difende in maniera ottima.

Acerbi 6,5: Prende in consegna Gervinho e lo rende praticamente innocuo; però ci stiamo tutti chiedendo come abbia fatto a non spingere quel pallone in porta sugli sviluppi del calcio d’angolo.

Radu 6: Nel primo tempo compie un anticipo fondamentale su Sohm. Soffre le offensive di Hernani, che opera proprio sul suo lato di campo, ma tutto sommato riesce a tenere botta.

Lazzari 7: In avvio di gara si accende a intermittenza, poi però è un continuo infliggere colpi alla difesa avversaria. Due affondi stupendi, poi l’assist per il goal di Luis Alberto.

Milinkovic-Savic 6,5: Stenta a prendere il via a inizio gara, poi anche lui inizia a crescere. Rende difficile la transizione offensiva del Parma, dialoga con Lazzari come ai fasti di un tempo, poi raccoglie l’assist di Immobile provando il pallonetto spinto in porta da Caicedo. Il goal è però per metà suo.

Leiva 5,5: Sbaglia qualche pallone di troppo. Il suo aiuto è prezioso quando c’è da spezzare la trama di gioco degli avversari, ma in fase di impostazione compie qualche errore non proprio da lui. Deve ancora trovare la condizione dello scorso anno.

Luis Alberto 8: Il migliore in campo. Si accende ufficialmente con una giocata sopraffina per servire Marusic, poi trova un’imbucata per Immobile che però non concretizza. Invece di far segnare continua a segnare, ma in fondo, va benissimo anche così.

Marusic 6: Cornelius gli salta sulla testa e colpisce a botta sicura, ma Reina compie un vero e proprio miracolo; fosse andata diversamente, le colpe sarebbero soprattutto le sue. Sulla fascia fornisce il solito apporto, però si rivela egoista quando invece di servire Lazzari davanti alla porta, prova a tirare in porta, con scarsi risultati.

Caicedo 7: L’uomo al centro del mercato biancoceleste continua a zittire ogni voce. Dopo il goal con la Fiorentina, arriva un altro importante timbro, che chiude la partita e le speranze di rimonta del Parma. Il goal sarà pure frutto di Milinkovic-Savic, ma lui è bravo a farsi trovare lì, ed è il coronamento giusto dopo il tentativo negato da Sepe.

Immobile 7,5: Invece di segnare oggi è lui a far segnare. Al quindicesimo minuto manda Caicedo al tiro; poi nella ripresa serve Luis Alberto che sbaglia. Il terzo tentativo, con Milinkovic-Savic è quello giusto.

Cataldi: S.V.

Akpa-Akpro 6: Entra al posto di Luis Alberto, mandato a riposo in vista del derby di venerdì sera. Ossigeno puro per il centrocampo, che può rifiatare dopo il doppio impegno tra Fiorentina e Parma.

Patric: S.V.

Cataldi 6: Cosi come Akpa-Akpro, viene mandato in campo per consentire al centrocampo di trovare nuove energie. In venti minuti di gara mostra che su di lui, nel momento del bisogno si può ancora contare. Sarebbe interessante vederlo in campo dal primo minuto.

Pereira S.V.

 

Potrebbe interessarti