Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Ligue 1

Ligue 1: Il Monaco è tornato, Lione ko! Pari Marsiglia, record Psg

In attesa del Manchester e dei quarti della Coppa di Francia, il PSG continua la sua fuga verso lo scudetto, intanto il Lilla pur pareggiando resta incollato al secondo posto, dopo l'ottimo pareggio contro il Barcellona il Lione paga pegno venendo sconfitto in casa di un Monacò in crescita, chiude positivamente il mese di febbraio anche il Marsiglia che dovrà vedersela con il Saint'Etienne

Poco o nulla cambia al termine della venticinquesima giornata di campionato, che chiude ufficialmente il mese di febbraio aprendo di fatto il segmento finale di stagione, infatti con l’arrivo di marzo restano ben tre mesi di campionato, in cui ogni punto conquistato pesa. Questo problema senza dubbio non riguarda il PSG, il team parigino in attesa della gara di ritorno contro il Manchester United in Champions League, e l’arrivo dei quarti di finale della Coppa di Francia, continua a riscaldare i motori in campionato dove con un secco 3-0 liquida la pratica Nimes, volando a quota 68 punti, con cui si cuce sul petto una buona parte dello scudetto. Sconfitta indolore per il team per il team dell’Occitania che grazie ai 36 punti conquistati fino ad oggi, veleggia a 4 lunghezze dalla salvezza matematica. Non cambia nulla neanche in seconda posizione, dove il Lilla pur pareggiando per 1-1 in casa dello Strasburgo, conquista un buon punto con cui tocca quota 51 totali, proseguendo la propria corsa verso la Champions League, che rappresenterebbe il ritorno in Europa per il team del Nord, che nel 2004 vinse la Coppa Intertoto.

Dopo tre vittorie consecutive, il Marsiglia dal campo del Rennes esce con un buon 1-1, che consente al team guidato da Garcia di toccare quota 10 punti in 4 partite, risultati che finalmente stanno ripagando l’ex allenatore della Roma, che dopo tanto tribolare, e l’essere stato vicino all’esonero, non solo vede i punti in classifica e la zona europea, ma anche il carattere della propria  squadra capace in rimonta di portare a casa un buon punto. Torna a muoversi in chiave europea anche il Saint’Etienne, il team della Loira grazie ad una rete di Subotic, cancella la sconfitta rimediata la scorsa settimana contro il PSG, superando per 1-0  il Digione,  volando a quota 43 punti che consentono agli ex campioni di Francia di tornare a respirare l’aria d’Europa. Chi rallenta la propria corsa verso la zona europea della classifica è il Montpellier, che tra le mura amiche dell’Occitania viene superato per 4-2 da uno scatenato Remis, che in tal modo fa suo lo scontro diretto, tocca quota 41 punti, scavalca in classifica proprio il Montpellier, ed aggancia il Marsiglia, arroventando ancor di più la corsa verso l’Europa League.

Chi rallenta è il Nizza, che certifica il fatto di soffrire e non poco contro le squadre in lotta per la salvezza, infatti dopo la sconfitta rimediata la scorsa settimana contro l’Angers, la formazione rossonera viene superata anche in casa dell’Amiens per 1-0. Il successo consente al team della Piccardia di toccare quota 24 punti e continuare la propria corsa verso la salvezza, di scorso diverso per il Nizza che rallenta la propria fuga verso l’Europa. Chi torna a sognare è  il Guingamp, il team bretone sfruttando il turno casalingo, supera per 1-0 l’Angers, che gli consente di toccare quota 18 punti ed avere un distacco dalla zona salvezza di soli 6 punti, margine senza dubbio recuperabile, se teniamo conto  che lo stesso Guingamp ha raggiunto la finale della Coppa di Lega, e ciò fa capire che le qualità per raggiungere la salvezza ci sono. Sconfitta indolore per l’Angers che grazie ai 33 punti conquistati, veleggia a poca distanza dalla salvezza matematica, in tale direzione si muove anche il Nantes che imponendosi per 1-0 nello scontro diretto contro il Bordeaux, tocca quota 30 punti ed accusa un ritardo di 10 punti dalla salvezza matematica. Finisce 1-1 lo sconto salvezza tra Tolosa e Bordeaux, risultato che regala ad entrambe, soprattutto al Caen un buon punto in classifica.

A chiudere il quadro della giornata, è il big match tra un Monacò in crescita ed il Lione, gara che ha visto il team del Principato conquistare con un secco 2-0, la seconda vittoria consecutiva, la terza del mese di febbraio ed il quarto risultato utile, tenuto conto del pari conquistato contro il Montpellier, risultati che hanno consentito al Monacò di toccare quota 25 punti ed uscire dalla zona retrocessione, entrando in quella salvezza. Discorso diverso per il Lione, che paga lo scotto per aver tenuto testa al Barcellona in Champions League, dove ha bloccato la formazione catalana sullo 0-0, risultato senza dubbio ottimo in vista della gara di ritorno, che al tempo stesso però ha sottratto energie al campionato, dove resta sempre aperto il duello con il Lilla.

Davide Piteo 

Potrebbe interessarti