Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf
Ligue 1

Ligue 1: Psg di misura, Lione ko. Il Monaco torna a far punti, il Nizza vede l’Europa

Dopo la sconfitta patita a Lione il PSG torna a vincere sia in Coppa sia in campionato,ma perde Cavani che contro il Manchester non sarà in campo, intanto il Lilla continua la sua corsa la verso la Champions, rallenta il Lione che dopo aver superato il PSG ed aver conquistato i quarti in coppa di Francia, crolla contro il Nizza in ripresa il Marsiglia

Dopo la seconda sconfitta stagionale rimediata in casa del Lione nello scorso weekend, il PSG nel giro di una settimana rimette le cose in ordine, facendo chiaramente capire chi comanda, la conferma di ciò arriva prima dalla vittoria ottenuta nella Coppa di Francia, dove eliminando il Villefranche (club di serie C) ha raggiunto i quarti di finale della seconda coppa nazionale, dopo la clamorosa eliminazione patita nella coppa di lega. A tale vittoria, ha fatto seguito il successo in campionato, dove grazie ad un rigore trasformato da Cavani, ha superato il Bordeaux per 1-0, toccando cosi quota 59 punti e tornando a 10 lunghezze di vantaggio sulla seconda Lilla. Il doppio successo senza dubbio ha dato morale in vista degli ottavi di Champions, dove però il PSG rischia di arrivarci senza due giocatori simbolo: Neymar e Cavani, la conferma di ciò arriva direttamente dal tecnico del club parigino “Non è possibile perdere tutti quei giocatori, purtroppo non ci sono buone notizie, al momento non sappiano ancora nulla di preciso, dobbiamo aspettare. E’ un brutto colpo, sono preoccupato, abbiamo già perso Neymar, è troppo,davvero troppo. Questi sono giocatori di qualità, decisivi in Champions”. Purtroppo per il PSG, non è la prima volta, quella  di arrivare al clou della Champions senza giocatori simbolo, ciò capitò con Ibrahimovic nel 2014, in quella occasione il PSG dovette affrontare il Chelsea, nel 2015 contro il Barcellona, stessa cosa con Verratti, fuori contro il City nel 2016, a chiudere  fu il 2018 quando sempre senza  Neymar, il team parigino dovette affrontare il Real Madrid.

Chi non sembra avere problemi è il Lilla, il team del Nord smaltita la delusione per l’eliminazione rimediata nella Coppa di Francia per mano del Rennes, è tornato nuovamente a concentrarsi sul campionato e sul secondo posto da dover conquistare. La conferma di ciò arriva dalla vittoria per 2-0 con cui ha liquidato il fanalino di coda Guingamp, troppo provato dalle fatiche profuse nella coppa di Francia, in cui è stato eliminato per mano del Lione. La vittoria ha dato dunque morale a tutto l’ambiente Lilla, che nel giro di 90 minuti ha dimentica l’eliminazione, tornando a sognare l’inno della Champions league, un grazie ovviamente lo devono al Nizza capace di fermare il Lione per 1-0. Evidente il calo fisico avuto dal team del Rodano, che dopo aver speso tanto per superare prima il PSG in campionato, poi il Guingamp in coppa, è arrivata in Costa azzurra con il fiato corto, e ciò ha agevolato il team padrone di casa che vola a quota 37 punti, tornando cosi anche senza Balotelli a vedere la zona europea della classifica. Un altro grazie in casa Lilla senza dubbio lo devono anche al Rennes, che sfruttando il fattore campo ed il fatto di aver eliminato proprio il team del nord della coppa nazionale, approdando cosi ai quarti di finale, in Bretagna hanno pensato bene di farsi perdonare, imponendosi per 3-0 sul Saint’Etienne. Il successo consente al team bretone di toccare quota 36 punti,ed accorciare il distacco dalla formazione della Loira ad una sola lunghezza, tornando cosi a sognare l’Europa, ed l tempo stesso allontanando il Saint’Etienne sempre più dal Lilla.

In ripresa anche il Marsiglia, il team del Rodano dopo un periodo decisamente turbolento sembra essere tornato quello di qualche mese fa, dopo la vittoria per 1-0 ottenuta nella gara di recupero contro il Bordeaux, il team del Rodano si ripete anche in casa del Digione, dove in rimonta grazie alle reti di Balotelli prima e Ocampos poi, il team guidato da Garcia ha saputo imporsi per 2-1, toccando quota 37 punti totali, tornando cosi a sognare l’Europa e forse dato un calcio alla crisi. Nella stessa scia del Marsiglia e del Saint’Etienne, resta anche il Montpellier, che pur giocando in casa viene bloccato sul pari per 2-2 dal Monaco, che in tal modo tocca quota 19 punti ed accorcia il distacco dal Nantes e quindi dalla zona salvezza a soli 5 punti. Periodo difficile per il team della Loira, ancora sconvolto per l’imprevista quanto funesta scomparsa di Emiliano Sala, ciò a senza dubbio ha spezzato la concentrazione dell’intero spogliatoio, la conferma arriva dalla sconfitta per 2-4 rimediata contro il Nimes, che in tal modo vola a quota  33 punti compiendo un bel passo verso la salvezza. Chi si muove in chiave salvezza sono anche l’Amiens vittorioso per 1-0 sul Caen, che vola a quota 21 punti, lasciando ormai penultimo il team della Normandia, e l’Angers che superando per 2-1 lo Strasburgo vola quota 30 punti, mettendo cosi una seria  ipoteca sulla salvezza. A chiudere il quadro è  lo scontro salvezza tra Tolosa e Reims, gara chiusa con il risultato di 1-1, che tutto sommato va bene ad entrambe .

Davide Piteo 

Potrebbe interessarti