Premier League: Arteta sempre più capolista, pari per United e Newcastle

Nelle gare della domenica della 27^ giornata di Premier League il Manchester United non va oltre il pari: 0-0 degli uomini di Ten Hag contro il Southampton. Trionfo Arsenal: Arteta, sempre più capolista, batte il Fulham 3-0

0 Shares

Continua a volare l’Arsenal, che nella 27^ giornata di Premier League batte a domicilio il Fulham 3-0. Primo tempo perfetto per i Gunners, che segnano con Gabriel, Martinelli e Odegaard, per poi resistere agli assalti avversari. Brutto stop invece per il Manchester United, che a Old Trafford pareggia 0-0 contro il Southampton. Protagonista in negativo Casemiro, espulso a inizio gara. Pari anche tra West Ham e Aston Villa (1-1).

FULHAM-ARSENAL 0-3
Trionfo per l’Arsenal, che risponde al Manchester City battendo il Fulham 3-0. Il primo tempo è un vero e proprio dominio Gunners. Al 17’ minuto ecco l’episodio che stappa la sfida: bella giocata a due sulla fascia Xhaka-Martinelli, con il brasiliano che trova l’intervento di Leno. La sua respinta finisce sulle gambe di Robinson che fa autogol, ma il Var annulla tutto per fuorigioco. Gli uomini di Arteta non si fanno scoraggiare e vanno ancora a un passo dal vantaggio con Xhaka. Sull’angolo successivo, al 21’ minuto, arriva il gol di Gabriel, che svetta di testa e segna la sua undicesima rete con il club londinese. Il raddoppio i Gunners lo trovano al 26’ minuto: uscita dal basso perfetta e ribaltamento di fronte per Trossard, che va sul fondo e mette il cross per il colpo di testa vincente di Martinelli. L’Arsenal va vicino anche al terzo gol con Xhaka e l’ex Brighton, ma senza fortuna. Il meritato tris dei Gunners arriva finalmente al 47’ minuto, con Odegaard che mette a sedere due avversari in area e non lascia scampo a Leno. Marco Silva si fa sentire negli spogliatoi, ma la reazione d’orgoglio del Fulham dura poco. Il palleggio dell’Arsenal fa addormentare il match, con Mitrovic che è l’unico a provarci: il suo colpo di testa colpisce però la traversa. Arteta batte dunque 3-0 il Fulham e festeggia la sua centesima vittoria sulla panchina dei Gunners, sempre più primi con 66 punti. Ancora in corsa per l’Europa il Fulham, che rimane a 39.

MANCHESTER UNITED-SOUTHAMPTON 0-0
Pari amaro per il Manchester United contro il Southampton: finisce 0-0. La squadra di ten Hag approccia bene il match, ma i Saints non stanno a guardare e ripartono con velocità: Walcott trova la parata di de Gea dopo un bel contropiede. Al 34’ minuto la partita si complica ancora per lo United: brutto fallo di Casemiro che, dopo revisione Var, viene espulso (almeno quattro giornate di squalifica, essendo il secondo cartellino rosso stagionale). Il primo tempo si chiude con le proteste dei padroni di casa per due presunti rigori non assegnati dall’arbitro e con i fischi dell’Old Trafford. Il copione non sembra cambiare nella ripresa, anzi: Ward-Prowse, sempre pericolosissimo da fermo, colpisce una clamorosa traversa su calcio di punizione. I Red Devils rischiano ancora di andare sotto: dopo un’occasione di Shaw, Antony lancia il contropiede di Walcott con una brutta palla persa, ma l’ex Arsenal trova la grande parata di de Gea a salvare ancora i suoi. Il Manchester prova a scuotersi, spinto dal proprio pubblico, ma Bruno Fernandes trova soltanto il palo da fuori area. Nel finale è assalto United con i suoi giovani: Garnacho e Pellistri seminano il panico nella difesa avversaria, ma non riescono a inquadrare la porta. Ten Hag conquista quindi un solo punto e sale a 50, a +2 sul Tottenham quarto in classifica. Pari prezioso invece per il Southampton in ottica salvezza, anche se i Saints restano all’ultimo posto a quota 22.

WEST HAM-ASTON VILLA 1-1
Termina in pareggio anche tra West Ham e Aston Villa: 1-1. Al London Stadium gli Hammers sfiorano subito il gol in avvio, con Aguerd che non inquadra la porta da buona posizione. In vantaggio però ci vanno gli ospiti: al 17’ minuto Watkins prende bene il tempo su corner e di testa gira sul palo lontano. Al 26’ minuto rigore per i padroni di casa e trasformazione glaciale di Benrahma, che batte Emiliano Martinez sotto la traversa. È ancora l’esterno algerino a essere pericoloso a inizio ripresa, ma viene fermato due volte da due grandi parate del portiere argentino. Nel finale tornano a spingere gli ospiti, pericolosi da corner, ma senza trovare il gol vittoria. Finisce quindi 1-1: il West Ham non riesce ad allontanarsi dalla zona rossa e raggiunge quota 24 punti, mentre l’Aston Villa sale a -2 dal decimo posto occupato dal Chelsea.

NEWCASTLE-WOLVERHAMPTON 2-1
Torna a vincere il Newcastle, che supera 2-1 il Wolverhampton. Padroni di casa subito aggressivi in avvio, ma i Wolves reggono bene e si fanno vedere in avanti, reclamando un rigore con Jimenez. Al 26’ minuto si sblocca la partita: Trippier mette un gran cross su punizione e Isak è il più veloce di tutti a girare in rete di testa. I Magpies continuano a spingere e Bruno Guimaraes colpisce una traversa di testa. Nella ripresa i Wolves sono trasformati: prima Pedro Neto prova una bella azione personale, poi è Joao Moutinho a trovare la grande parata di Pope. Al 70’ minuto gli ospiti trovano il meritato pareggio: dopo una mischia in area la palla arriva sui piedi di Hwang, che da due passi gira in porta di potenza. Il Newcastle però non si arrende, anzi: all’80’ minuto Almiron trova il nuovo vantaggio per i suoi e firma il suo undicesimo gol stagionale. I bianconeri alzano la pressione per chiudere la partita, la squadra di Lopetegui è alle corde e i Magpies sfiorano il terzo gol, ma finisce 2-1. Il Newcastle sale a quota 44 punti, -4 dal Tottenham quarto (che ha due partite in più), mentre il Wolverhampton rimane a 27.

Avatar
Nello Paolo Pignalosa

Premier League