Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Tim Cup: Zeman suona la carica, Stramaccioni vuole la finale

Questa sera all’Olimpico sarà ancora Roma-Inter, andata delle semifinali. Questa volta ci si gioca l’accesso alla Finale di Coppa Italia. Zeman chiede ai suoi più aggressività, Stramaccioni vuole vincere.

Zeman v Stramaccioni

Sarà ancora Roma-Inter, a distanza di soli tre giorni Roma e Inter si ritrovano sullo stesso campo dopo il pari in campionato 1-1 con le firme di Totti e Palacio. Questa volta però in palio c’è la finalissima di Coppa Italia.

LE PROBABILI FORMAZIONI – La Roma inserisce in difesa l’ex Burdisso, mentre Tachtsidis sostituisce – come nella ripresa di domenica – l’infortunato De Rossi. Davanti, invece, spazio a Destro e riposo per un Osvaldo che è stato il peggiore in campo tre giorni fa. I nerazzurri, invece, confermano Ranocchia in difesa, mentre a centrocampo si rivede Cambiasso e in attacco esordisce dal primo minuto l’ex laziale Tommaso Rocchi. Formazione, dunque, più esperta e solida, con Nagatomo che paga i troppi spazi lasciati sulla sua fascia, mentre si riposa Livaja dopo la buona prova dell’Olimpico.

Roma (4-3-3): Stekelenburg, Piris, Marquinhos, Burdisso, Balzaretti, Bradley, Tachtsidis, Florenzi, Lamela, Destro, Totti.
Inter(3-4-1-2): Handanovic, Ranocchia, Juan Jesus, Chivu, Zanetti, Gargano, Cambiasso, Alvaro Pereira, Guarin, Rocchi, Palacio.

ZEMAN – “Tatticamente dobbiamo cercare di fare qualcosa di diverso, dobbiamo essere più aggressivi. Ma non dipende solo da noi perché l’Inter è un avversario importante”. Insemifinale di coppa Italia ci sarannoassenze pesanti (De Rossi, Pjanic e Osvaldo): “Ma la rosa mi soddisfa enon mi posso lamentare. Ho fiducia nei confronti di chi scende in campo”. “Questa squadra può ancora recuperare chi ci sta davanti. Sono convinto che se tutti fanno del loro meglio si possono recuperare anche i 10 punti che ci separano dal terzo posto”. Poi prende le difese di Tachtsidis, fischiato dall’Olimpico: “Si è creato un dualismo con De Rossi ed è normale che ci sia molta più gente a favore del suo concorrente. Lui ci è rimasto male, ci parlo spesso, cerco di tranquillizzarlo. Ma non è giusto da parte dei tifosi fischiare un giocatore che porta la maglia della Roma prima che scenda in campo, è assurdo”.

STRAMACCIONI – “Vogliamo onorare questa partita, per questo andrà in campo un’Inter che vuole vincere e lotterà per farlo. Cercherò di mettere la migliore formazione possibile – spiega il tecnico -. Credo che la Roma giocherà per 8/11 con i giocatori di due giorni fa: è una gara dove non si fa turnover. Alvarez? Partirà dalla panchina”. “Fin dall’inizio della stagione abbiamo chiarito che per noi ogni competizione era importante. Adesso siamo arrivati fin qui, vogliamo onorare questa semifinale” ha proseguito Stramaccioni. L’allenatore poi si sofferma sull’analisi della gara: “Mi aspetto una partita a viso aperto, come quella di campionato, perché con la Roma – da un punto di vista tattico – è sempre una gara spregiudicata. Abbiamo dimostrato domenica di volercela giocare e lo faremo, anche se abbiamo delle defezioni in attacco. Alvarez? Ho voluto fosse qui perché si allenasse due giorni in gruppo. Domani valuterò se utilizzarlo, ma sicuramente partirà dalla panchina”.

ARBITRO –

Potrebbe interessarti