Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Euro 2016: Inghilterra di misura, pari Russia, storico San Marino

I Tre Leoni vanno sotto con la Slovenia, poi recuperano con Rooney e Welbeck. Russia ko 1-0, pari di San Marino. Ok Ucraina e Liechtenstein.

Nel Gruppo C tutto facile per la Spagna che, si impone 3-0 sulla Bielorussia con un eurogol di Isco e le reti di Busquets e Pedro. In campo nella ripresa anche il napoletano Callejon alla prima assoluta con la maglia delle Furie Rosse. Con questa vittoria la Spagna mantiene il secondo posto con 9 punti dietro alla Slovacchia che batte 2-0 la Macedonia in trasferta grazie alle reti di Kucka e di Nemec nel primo tempo. Vittoria importante anche per l’Ucraina che batte, grazie ad una tripletta di Yarmolenko il Lussemburgo.

Primo punto per San Marino nel Girone E di qualificazione agli Europei di Francia 2016. Dopo le sconfitte subite contro Lituania, Inghilterra e Svizzera, la ‘Serenissima’ del ct Manzaroli ferma davanti al pubblico di casa, sullo 0-0, l’Estonia, ottenendo cosi’ il primo pareggio di questa sua avventura continentale. San Marino sale cosi’ a 1 punto in graduatoria, l’Estonia a 2. A Wembley, un’Inghilterra non certo brillante ottiene la quarta vittoria di fila battendo per 3-1 la Slovenia. I ‘leoni bianchi’ di Hodgson rimontano gli avversari, andati a segno al 12′ della ripresa con un’autorete di Henderson. Rooney, alla sua centesima apparizione con la nazionale, un minuto dopo si guadagna e realizza il rigore del pari, siglando la sua 44esima rete con l’Inghilterra. A chiudere i conti ci pensa Welbeck, autore di una doppietta (21′ e 27′). La Svizzera, infine, rifila un netto 4-0 alla Lituania.

Nel Gruppo G la Svezia non va oltre l’1-1 a Podgorica contro il Montenegro. Rete in apertura di Ibrahimovic che anticipa il fiorentino Savic mettendo dentro un pallone vagante in area. Lo svedese, ancora non al meglio della condizione per un lungo infortunio, colpisce anche un palo nella ripresa su punizione da 30 metri. All’80’ arriva così il pari firmato da Jovetic su rigore concesso per fallo di Erkan Zengin su Vladimir Jovovic. Con questo punto il Montenegro raggiunge la Russia. Continua il momento difficile per Fabio Capello che, oltre a non ricevere stipendi da diversi mesi, deve fare i conti con i risultati deludenti della sua Russia che in 4 gare ha raccolto solo 5 punti, la meta’ degli austriaci che, grazie alla rete di Okotie al 73′, volano a quota 10 punti. Vittoria esterna a sorpresa, invece, per il Liechtenstein che passa a Chisinau, in casa della Moldova, grazie alla punizione vincente di capitan Burgmeier al 74′.

Potrebbe interessarti