Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Guida alla Serie A 2019/2020: Il Bologna

Uuna squadra la cui precisone nell’esecuzione tattica dipende dalla concentrazione e dall’intensità mentale dei giocatori

Il 13 luglio 2019 Sinisa Mihajlovic annuncia di aver contratto una forma acuta di leucemia. E così i rossoblù si sono visti crollare il pilastro su cui doveva reggersi la nuova stagione. La società ha deciso di non cercare un sostituto e di affidare la panchina allo staff di Mihajlovic, che continuerà a operare a distanza mentre prosegue le cure. In un modo o nell’altro, sarà ancora la sua squadra. Walter Sabatini ha deciso di partire dall’ottima base gettata dallo scorso mercato invernale e infatti le prime operazioni sono stati i riscatti di Sansone, Soriano e Orsolini, che con 15 milioni è diventato l’acquisto più oneroso della storia rossoblù.

In difesa sono arrivati due difensori centrali, Stefano Denswil è un centrale mancino con una struttura fisica pesante e con alle spalle 4 discrete stagioni nel campionato belgae Takehiro Tomiyasu, giovane centrale giapponese di 22 anni. Anche negli altri reparti Sabatini ha operato con la sua classica filosofia, andando a scoprire nuovi talenti e sono arrivati il figlio d’arte Jerdy Schouten dall’Excelsior e Andreas Skov Olsen dal Nordsjaelland, senz’altro l’acquisto più interessante del mercato dei rossoblù. Il centrocampista olandese ha una tecnica non sempre pulita ma un’ottima attitudine difensiva, espressa soprattutto nella lettura delle linee di passaggio avversarie.

La cessione più dolorosa è stata senz’altro quella di Erik Pulgar, che ha sfruttato la clausola per accasarsi alla Fiorentina per 10 milioni, una cifra bassa nel contesto della sua influenza nel gioco. Il Bologna sembra una squadra la cui precisone nell’esecuzione tattica dipende dalla concentrazione e dall’intensità mentale dei giocatori. Una squadra a proprio agio quando può correre in avanti con coraggio e generosità, più in difficoltà invece negli aspetti più razionali nel gioco.

In attesa e nella speranza che il tecnico possa tornare al suo posto in panchina, il Bologna può affrontare la stagione con più tranquillità rispetto alla scorsa estate, quando il progetto di Saputo sembrava essersi infilato in un brutto imbuto. Le incognite rimangono però molte, e la sensazione è che neanche quest’anno il Bologna potrà ambire a emanciparsi dall’anonimato della mezza classifica. A meno che tutte le scommesse di Sabatini non si rivelino azzeccate.

BOLOGNA
Allenatore: Mihajlovic

  • ACQUISTI
    Tomiyasu (d, Sint-Truiden), Bani (d, Chievo), Schouten (c, Excelsior), Denswil (d, Club Brugge), Skov Olsen (a, Nordsjaelland), Medel (c, Besiktas), N.Dominguez (c, Velez)
  • CESSIONI
    Helander (d, Glasgow Rangers), Mattiello (d, Cagliari), Nagy (c, Bristol City), Pulgar (c, Fiorentina), Donsah (c, Cercle Brugge), Calabresi (p, Amiens), Falcinelli (a, Perugia)

     

Potrebbe interessarti