Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga: Barça 100 e lode! Mourinho addio al Real con fischi

di Davide PITEO

Negli anticipi dell’ultima giornata di Liga, le Merengues salutano Mourinho superando 4-2 l’Osasuna; i Blaugrana battono 4-1 il Málaga e vincono il campionato con 100 punti.

Addio di Mou al Real
Addio di Mou al Real

Con un bottino di ben 100 punti, il Barcellona saluta la Liga da campione in carica, passando in casa sul Malaga sconfitto per 4-1 ed aprendo il mercato estivo. Discorso in casa Real Madrid dove gli 85 punti conquistati non sono basti per conquistare il titolo, a ciò vanno ad aggiungersi la sconfitta in Coppa del Re  patita contro i cugini dell’Atletico Madrid, e l’eliminazione per mano del Borussia Dortmund dalla semifinale di Champions League. Ciò tradotto in parole povere signfica: stagione fallimentare sotto tutti i punti di vista in casa Real, che saluta Mourinho ormai prossimo a sedere nuovamente sulla panchina del Chelsea e con esso anche diversi giocatori. Infatti è chiaro che con il possibile arrivo di Ancelotti, diverse saranno le partenze cosi come diversi saranno gli arrivi, non resta altro che vedere chi lascerà il posto a chi. Positiva la stagione in casa dell’Atletico Madrid che imponendosi per 3-1 su di un  Saragozza  ormai retrocesso, saluta con il sorriso la stagione ma soprattutto con la qualificazione per i preliminari di Champions League, senza dimenticare la vittoria in Coppa del Re. Tirando le somme è facile dire che in casa del secondo club della Capitale, la stagione decisamente è stata decisamente positiva, l’unica nota di grigio è stata la  perdita di Falcao, volato alla corte di Ranieri a Monaco. La partenza del colombiano lascia un grande vuoto nell’attacco biancorosso, buco che la società dovrà cercare di colmare in tempi brevi, se  vorrà ripetersi e magari migliorarsi nella prossima stagione. Il Real Sociedad imponendosi sul retrocesso Deportivo, stacca il biglietto per i preliminari di Champions League, superando di un solo punto il Valencia sconfitto in casa del Siviglia per 4-3 e costretto all’Europa League, seguito dal  Malaga che pur se sconfitto in casa Barcellona vince il duello con il Betis, bloccato sul pari in casa del Levante. In chiave salvezza il Celta Vigo imponendosi tra le mura amiche sull’Espanyol tocca quota 37 punti e stacca di una lunghezza il Maiorca, al quale la vittoria per 4-2 sul Real Valladolid non è servita a nulla, retrocedendo in seconda divisione con 36 punti. Salvo anche l’Osasuna con 39 punti, dunque in influente la sconfitta la patita in casa del Real Madrid, insieme al Maiorca chi saluta la Liga è il Deportivo con un bottino di 35 punti, il che rende amara la retrocessione visto che il Celta Vigo con soli 2 punti in più ha staccato il pass per la salvezza, stesso discorso anche per il Saragozza con 34 punti. Dunque tirando le somme in chiave Champions e Europa League la stagione e soprattutto il finale, è stato decisamente entusiasmante, stesso discorso in chiave salvezza dove le tre formazioni retrocesse, non solo hanno lottato  fino alla fine, ma sono retrocesse per pochi punti, il che indica quanto competitiva sia diventata la Liga negli ultimi anni, che ha chiuso la stagione 2012/13 con un’ultima giornata davvero scoppiettante. Infatti 38 sono state le reti realizzate, ma anche da un punto di vista agonistico l’ultima di campionato non ha tradito le attese viste le 5 espulsioni, e le 48 ammonizioni, soltanto 1  il rigore assegnato. Tali dati chiudono la stagione e danno appuntamento a tutti gli appassionati al prossimo campionato, che si spera possa essere avvincente e divertente.

Potrebbe interessarti