Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Sneijder: “Mourinho mi ha consigliato di venire al Galatasaray”

L’olandese potrebbe debuttare già domenica nel derby contro il Besiktas: “Sono pronto. All’Inter la situazione era diventata difficile per via dei troppi cambiamenti”. Ringrazio Mourinho di essere qui

Sneijder – Galatasaray

Dopo l’ufficialità è arrivato anche il momento della presentazione di Sneijder con il Galatasaray. “Ho capito quanto sia grande la comunita’ del Galatasaray arrivando in aeroporto. Sono felice e orgoglioso di mettermi al servizio di questo grande club. Il derby di domenica contro il Besiktas, e’ fondamentale”. Wesley Sneijder di derby se ne intende, ha giocato quelli di Madrid e Milano e sa che a Istanbul la stracittadina tra il suo nuovo club, il Galatasaray, e il Besiktas e’ particolarmente sentito.

PARAGONI IMPORTANTI – “Ho recuperato da tempo dall’infortunio e ho continuato ad allenarmi per conto mio – spiega Sneijder che si propone subito per il debutto cosi’ come avvenne ai tempi dell’Inter quando esordi’ in nerazzurro contro il Milan -. Sono in buone condizioni fisiche e se il tecnico lo vorra’ sono pronto per il derby. E’ un onore che il mio nome venga accostato a quello di una leggenda quale Gheorghe Hagi. So cosa significa il suo nome al Galatasaray.

IL CONSIGLIO DI MOU –
“Nella mia scelta di andare al Galatasaray hanno influito sia Mourinho che van Gaal, che ho chiamato. Loro sono stati delle figure chiave della mia carriera calcistica e credo che il loro parere sia importante”. “Entrambi mi detto la stessa cosa, mi hanno dato la spinta finale, dicendomi di quanto il calcio turco sia in espansione”

GRAZIE INTER – “Non avevo dubbi, ho solo dovuto sistemare delle cose con il mio vecchio club. Ho un gran bel rapporto col presidente Moratti e volevo risolvere tutto prima di accettare questa nuova esperienza. Dopo la stagione del triplete era difficile ripetersi, poi ci sono stati troppi cambiamenti, tanti giocatori se ne sono andati, io personalmente ho iniziato a giocare in ruoli diversi. Se la squadra non gira bene, fatico anche io a dare il massimo, si era creata una situazione difficile.

Potrebbe interessarti