Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Azzurri con un piede in finale, Russia ed Irlanda del Nord fuori

di Davide PITEO

Missione quasi compiuta, cosi potremmo definire quanto fatto dai ragazzi di mister Toniutto contro l’Azerbaigian nella seconda gara del girone di qualificazione nella Regions Cup 2013, gara in cui con un secco 1-0 hanno saputo imporsi sulla formazione azera.

Regions'-cup
Regions’-cup

Dunque al team italiano non resta altro che vincere l’ultima gara del girone per poter avere la matematica qualificazione per la finale, infatti a differenza delle altre manifestazioni internazionali, nella Regions Cup non esiste semifinale ma direttamente la finale unica, alla quale partecipano solo due vincitrici dei gironi. Dunque con 6 punti l’Italia nel Girone A è la candidata numero uno per la qualificazione, discorso diverso nel Girone B dove tutto è ancora in bilico, il che renderà il terzo ed ultimo turno della fase a gironi molto interessante ed avvincente.

Girone A: Dopo essersi imposti per 4-1 contro l’Irlanda del Nord, gli azzurri anche contro l’Azerbaigian non hanno tradito le attese conquistando la seconda vittoria nel proprio raggruppamento, grazie ad una rete Ballarini giunta al 65’, che di fatto ha eliminato la formazione azera. Però pur con 6 punti l’Italia non può ancora considerarsi qualificata per la finale, infatti l’Ungheria pur impattando con l’Irlanda del Nord per 2-2,veleggia con 4 punti in classifica e dovendo affrontare l’Italia nel terzo turno ha ancora una possibilità di qualificazione. Però gli azzurri nella terza ed ultima gara di qualificazione per la fase finale, possono giocare con due risultati o la vittoria o il pareggio, ciò consentirebbe ai ragazzi di mister Toniutto l’accesso alla finale. Discorso diverso per l’Ungheria che dovrà solo vincere se vorrà sperare nella qualificazione, il che significa giocare una gara d’attacco e ciò vuol dire lascerà tanti spazi nella fase difensiva, in cui gli azzurri potrebbero infilarsi e trovare le reti che conducono verso la finale. Dunque lo scontro diretto tra Italia ed Ungheria sarà quasi come una finale anticipata, gara che senza dubbio regalerà emozioni, chiusa l’avventura per l’Irlanda del Nord che pur se dovesse vincere la terza gara contro l’Azerbaigian toccherebbe quota 4 punti, non sufficienti per la qualificazione, stesso discorso per la formazione azera ferma in classifica con zero punti. Dunque per gli azzurri metà dell’opera è stata compiuta, ora non resta che staccare il definitivo pass per la finalissima, eguagliando cosi quanto di buono fatto dalla Nazionale Under 21 nei recenti Europei di categoria disputati ad Israele, e soprattutto quanto fatto dalla Nazionale maggiore in Confederetion Cup, segno che il nostro calcio è vivo cosi come le nostre nazionali.

Girone B: Tutto da decidere in tale girone, dove la Spagna contro la Bulgaria spreca quella che era una sorta di bonus qualificazione, facendosi bloccare sul 2-2, che senza dubbio ha portato un punto prezioso nell’economia della classifica, ma rimandato la qualificazione alla terza ed ultima gara del girone. Infatti alle spalle delle furie rosse spicca la Bielorussia, sconfitta nella gara d’esordio proprio dagli spagnoli, ma capace d’imporsi per 1-0 nel derby contro la Russia. Dunque la situazione in tale girone è senza dubbio molto meno chiara rispetto al Girone A, la Spagna conduce la classifica con 4 punti, inseguita dalla Bielorussia 3 punti e dalla Bulgaria con 2, senza dimenticare la Russia con 1 punto. Tirando le somme è facile capire che : Spagna, Bielorussia e Bulgaria sono ancora in corsa per la qualificazione,infatti se la Bielorussia dovesse vincere contro la Bulgaria e la Spagna perdesse contro la Russia, accederebbe alla finale con 5 punti, dal canto suo se dovesse vincere la Bulgaria e le furie rosse dovessero perdere, la formazione bulgara sempre con 5 punti accederebbe alla finale,discorso diverso se la Spagna vincesse contro la Russia, perchèépasserebbe  con ben 7 punti. A nulla dunque servirebbe ai fini della qualificazione una vittoria della Russia, che con soli 4 punti non raggiungerebbe la qualificazione, cosi a dispetto di chi credeva che la Regions Cup fosse solo un torneo dilettantistico, dopo quanto visto fino ad oggi può chiaramente ricredersi, perché il bello deve ancora arrivare.

Risultati Girone A
Italia – Irlanda del Nord: 4-1
Azerbaigian – Ungheria: 0-2
Italia – Azerbaigian: 1-0
Irlanda del Nord – Ungheria: 2-2

Classifica Girone A
Italia 6, Ungheria 4, Irlanda del Nord 1, Azerbaigian 0

Risultati Girone B
Bielorussia – Spagna: 0-2
Russia – Bulgaria: 0-0
Bielorussia – Russia: 1-0
Spagna – Bulgaria: 2-2

Classifica girone B
Spagna 4, Bielorussia 3, Bulgaria 2, Russia 1

Classifica marcatori
Ballarini (Italia) reti 3, Domokos (Ungheria) reti 2, Sanchirico, Caballe, Munoz, Saygol (Spagna) reti 1, Moffat, Curtis, Brady (Irlanda del Nord) reti 1, Savostyonok (Bielorussia) reti 1, Pálvölgyi, Lessi (Ungheria) reti 1, Bangeev, Dimitrov ( Bulgaria) reti 1, Lorenzatti, Tegon (Italia) reti 1

Potrebbe interessarti