Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Champions League: Napoli niente calcoli, obiettivo vincere! Barca e City tocca a voi

Nei gruppi A e D la lotta è per il primo e terzo posto, con il gruppone composto da Arsenal, PSG, Atlético e Bayern già certo degli ottavi. Barça e City potrebbero raggiungere le altre big con una giornata di ritardo, mentre il Napoli si ritrova a tifare Benfica, per essere certo, con una vittoria, di passare il turno.

GRUPPO A. Le due sfide del girone hanno lo stesso identico sapore di scontro diretto. Arsenal e Paris Saint Germain sono appaiate a 10 punti, tre vittorie e un pareggio, 1-1, nella gara d’andata. Se l’Emirates consegnerà un vincitore, quello sarà il certo primatista del girone. Similmente Ludogorets e Basilea, tre sconfitte e un pareggio, anch’esso per 1-1 nella loro gara d’andata, si giocheranno il terzo posto valido per l’Europa League. Se l’1-1 fosse confermato, in caso di arrivo a pari punti deciderà la differenza reti: in questo momento Arsenal e Ludogorets ne hanno tre di vantaggio sulle rispettive rivali.

GRUPPO B. In Turchia le partite continuano a giocarsi con due ore d’anticipo e il Napoli scenderà in campo sapendo già il risultato di Besiktas – Benfica. Entrambe le squadre arrivano in estrema salute all’appuntamento: i padroni di casa sono imbattuti da 16 incontri; ancor meglio hanno fatto i portoghesi, perdendo una sola partita delle ultime 26 disputate. Gli uomini di Sarri potrebbero allora approfittare della situazione tornando a vincere in quel San Paolo che da ottobre ad oggi ha festeggiato una sola volta. La vittima sacrificale sarebbe la Dinamo Kiev, ormai staccatissima dal terzetto di testa, ma con ancora un’esigua speranza di acciuffare l’Europa League.

GRUPPO C. Il Celtic prova a rievocare gli spiriti degli eroi del passato, coloro che firmarono lo storico 2-1 di Celtic Park di quattro anni fa contro il Barça. Stesso stadio, stesso avversario, stessa impresa da compiere, se vuole ancora sognare. I blaugrana, però, incattiviti dal pari senza reti di sabato contro il Málaga, potrebbero ritrovare facilmente la via del gol ricordandosi del 7-0 dell’andata. Basta vincere per avere la certezza matematica di approdare agli ottavi. Discorso analogo per il City, che farà visita al Borussia M’Gladbach, schiantato 4-0 all’Etihad. Obiettivo alla portata, ma i tedeschi, tredicesimi in Bundesliga, vogliono regalarsi almeno una gioia europea: con una vittoria raggiungerebbero proprio il City, ottenendo pure il favore degli scontri diretti. E gli ultimi 90 minuti sarebbero quelli decisivi.

GRUPPO D. Girone chiuso con due giornate d’anticipo, con Atlético Madrid e Bayern Monaco virtualmente in vacanza fino a febbraio. Ancelotti apre la serata in trasferta in Russia contro il Rostov e potrebbe agguantare momentaneamente Simeone in classifica. Il Cholo vive il paradosso di una crisi profonda in Liga che l’ha fatto piombare al sesto posto, coniugata con l’essere l’unica squadra della Champions a punteggio pieno. Oggi con il PSV potrebbe avvicinarsi ai fatidici 18 punti, che non sempre però portano bene: delle cinque squadre che ci sono riuscite finora, nessuna è poi arrivata fino in fondo.

Carlo Pignataro

Potrebbe interessarti