Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

La Juventus a Dortmund: staccare il pass per i quarti nella bolgia giallonera

Dopo aver archiviato il campionato – considerato il divario ormai troppo ampio con la Roma seconda -, la Juventus sbarca a Dortmund per il ritorno degli ottavi di Champions League. E lo fa forte del 2-1 a Torino, frutto delle reti di Tévez, a cui ha fatto seguito il pareggio di Reus, e il sigillo di Morata. I bianconeri si apprestano dunque ad affrontare questo incontro decisivo, con i favori dei pronostici, viste anche le quote favorevoli delle scommesse sulla Champions League di questa web specializzata. Eppure ci sono delle incognite.

Per prima cosa Allegri dovrà rinunciare ad Andrea Pirlo, fermato da un problema alla gamba destra, in via di guarigione ma tenuto a riposo per precauzione. Qualche acciacco anche per Paul Pogba, che si è fermato per un affaticamento muscolare, ma sarà regolamente in campo titolare. Senza dunque la “regia” di Pirlo, il tecnico livornese opterà molto probabilmente per la difesa a 3 con il rientrante Barzagli, già in campo contro il Palermo nello scorso turno di serie A e di ritorno da un lunghissimo stop, affiancato da Bonucci e Chiellini. Indisponibili anche Sturaro e De Ceglie; i terzini saranno Lichtsteiner ed Evra; in mediana Marchisio centrale e Vidal-Pogba a spaziare, mentre l’attacco sarà formato dalla copia Tévez-Morata.

Ed è proprio sull’attaccante spagnolo, cresciuto nelle giovanili dell’Atletico Madrid e passato poi al Real, che saranno puntati i riflettori, complice la sua prestazione “condita” da un gran gol con tiro a giro nell’angolo contro i rosanero, rete che ha permesso alla Juventus di conquistare i 3 punti col minimo sforzo, e allungare ulteriormente il divario con le inseguitrici, su tutte la Roma di Garcia fermata in casa della Sampdoria per 2-0.

Potrebbe interessarti