Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Alonso:”Ricordo tutto, non mi sono svegliato pensando di essere nel ’95”

Il pilota spagnolo Fernando Alonso precisa cosa è realmente successo dopo il suo impatto nei test a Barcellona nella conferenza stampa a Sepang, dove domenica è in programma il Gp della Malesia, secondo appuntamento stagionale della Formula Uno.

“In realtà è stato tutto abbastanza normale. Con quel trauma sono stato ricoverato ma le condizioni erano buone. C’è un lasso di tempo di cui non ho ricordi, più o meno dalle 2 alle 6 – prosegue il pilota della McLaren – i medicinali hanno funzionato e non ci sono stati problemi. I medicinali li ho ricevuti già in elicottero e poi in ospedale”.

“Credo di aver perso coscienza in ambulanza o forse già in clinica ma i medici mi hanno detto che è normale per i farmaci che mi sono stati dati. Comunque – racconta Alonso – la risonanza necessita di questi farmaci, è un protocollo normale. Abbiamo lavorato molto da vicino con la Fia, la squadra e le équipe mediche, sono stati tutti in costante contatto”.

Sull’incidente, aggiunge, “credo sia chiaro che c’è stato un problema alla macchina, però non lo riusciamo a riscontrare sui dati. Quello che abbiamo fatto con gli ingegneri in settimana è stato verificare tutti i dati disponibili. Sono totalmente d’accordo con la squadra, ora è impossibile dire cosa è successo, sarebbe una menzogna farlo. Prima o poi forse troveremo qualcosa, non lo so”.

“Non c’è una ragione chiara dell’incidente ma abbiamo avuto un problema allo sterzo che si è bloccato sulla destra. Mi sono avvicinato al muretto, sono passato alla terza, ho frenato. I dati comunque non ci dicono tutto e non sono del tutto completi” precisa. “Stiamo utilizzando nuovi sensori e effettuando delle modifiche allo sterzo, abbiamo fatto le prove al simulatore cercando di spiegare come funzionano questi nuovi sensori che utilizzeremo per la gara”, spiega Alonso ricostruendo cosa è successo il 22 febbraio scorso a Montmelò.

Potrebbe interessarti