Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Bundesliga: Bayern Monaco Campione a furia di record

di Guido Maria MINI

Come tutto ampiamente previsto da ormai tante troppe giornate il Bayern Monaco conquista il 23° Meisterschale della sua storia con sei turni d’anticipo (prima volta in Bundesliga) spezzando il dominio del Borussia Dortmund degli ultimi due anni.

Bayern-Campione-di-Germania

Dopo la grande prova in campo europeo contro la Juventus, la squadra di Jupp Heynckes vince col minimo sforzo anche a Francoforte contro un battagliero Eintracht in piena lotta Champions. Decide il match Bastian Schweinsteiger che con pregevole colpo di tacco regala ai bavaresi l’undicesimo successo consecutivo (serie piu lunga in assoluto, ndr), mantenendo invariato l’incredibile +20 sulla seconda. Ma gli stupefacenti numeri di Muller e compagni non si fermano qua: 75 punti in 28 partite, 24 vinte, 3 pareggiate e una sola sconfitta (in casa contro il Leverkusen), miglior attacco (79 gol fatti, 9 la scorsa settimana all’Amburgo) e miglior difesa (solo 13 le reti subite). Ora da questo top team si aspetta solo la consacrazione internazionale che manca ormai da ben undici anni.

GOLEADA INUTILE – Al Westafalen Stadion, nonostante l’ampio turnover effetuato da Klopp in vista del ritorno dei quarti di CL contro il Malaga, gli ormai ex campioni di Germania abbattono 4-2 il malcapitato Augsburg. I tre punti arrivano grazie ad una doppietta di Schieber insieme alle reti di Subotic e Lewandowski sempre più capocannoniere del torneo con 21 centri. Gli ospiti, che pure ribaltano lo svantaggio iniziale, vanno in goal con Baier e Vogt ma devono ringraziare il portiere austriaco Alex Manninger (ex Siena e Juve tra le tante, ndr) se a fine gara lo score non risulti maggiore.

LOTTA SERRATA – Al terzo posto (49 punti) frena il Bayer incapace di andare oltre l’uno a uno in casa contro il Wolfsburg. Le “Aspirine” passano in vantaggio nel primo tempo con il gioiellino Schurrle ma nella ripresa i “Lupi” si rimettono in carreggiata grazie a Kjaer ex difensore centrale della Roma. Ne approfitta subito lo Schalke 04 che si porta a meno quattro dopo il colpo esterno sul campo del Werder Brema. Nel due a zero finale sono decisive le reti siglate nel secondo tempo da Draxler e Marica. Per il quarto posto, ora occupato dai “minatori”, rientra in gioco anche il Friburgo che espugna di misura (0-1, Schmid) la Nordbank Arena di Amburgo.

ALTRE GARE – Nell’anticipo del venerdì grande prestazione dell’Hoffenheim che strapazza tre a zero il Fortuna Dusseldorf in un importante scontro salvezza. Successo fondamentalein chiave Europa League per il Borussia Moenchengladbach a cui basta la rete di De Jong per avere la meglio sul Greuther Furth fanalino di coda. Una doppietta di Nilsson invece fa tornare il sorriso al Norimberga vittorioso 2-1 sul Mainz. Infine scialbo zero a zero tra Hannover e Stoccarda.

Potrebbe interessarti