Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Bundesliga: Il Bayern scappa via, il Dortmund torna a sorridere

Di Giancarlo Fusco

La quattordicesima giornata di Bundesliga può essere ricordata per l’importante vittoria del Borussia Dortmund che interrompe il lungo digiuno di vittorie e la serie lunghissima di sconfitte che avevano proiettato gli uomini allenati da Kloop direttamente all’ultimo in classifica.

Tuttavia, anche se è stato il Borussia a fare notizia, la prima pagina anche in questo caso è tutta o quasi del Bayern Monaco che nel big match contro il Bayer Leverkusen  vince nuovamente evidenziando ancora una volta il proprio predominio. A partire meglio è, però, il Leverkusen, che già al 3’ sfiora il gol: è Bernat a evitare che il tocco morbido di Bellarabi a scavalcare Neuer superi la linea di porta. Per tutto il primo tempo sono gli ospiti a suscitare le maggiori emozioni, mettendo in difficoltà i bavaresi con ripartenze rapide ed improvvise; questo non impedisce comunque a Ribery di trovare la rete del vantaggio e della vittoria della squadra di Guardiola che in questo inizio stagione in più occasioni sono partiti con ritmi piuttosto blandi per poi passare in vantaggio e gestire il risultato finale sempre a proprio favore.

Entrando nel dettaglio delle altre partite, continua a pensare in grande anche lo Schalke 04 che da quando è arrivato Roberto Di Matteo sulla panchina vince e convince anche se la squadra di Gelsenkirchen è ancora alla ricerca di continuità soprattutto lontano da casa. Quale occasione migliore se non la partita contro lo Stoccarda; risultato finale fissato sullo 0-4. Decisiva la prima tripletta in Bundesliga di Choupo-Moting, nuovo capocannoniere del campionato con 8 gol. Schalke che sale ora al quarto posto a pari punti con il Bayer Leverkusen.

Facendo un passo indietro è giusto parlare del Borussia Dortmund che in casa supera il più accreditato ad oggi, per lo meno in termini di risultati, Hoffenheim. Vittoria per 1-0 grazie alla rete messa a segno da Gundogan e abbandono dell’ultima posizione in classifica. Partita ricca di gol tra Borussia Moenchengladbach ed Herta Berlino; ben 5. Dopo tre sconfitte consecutive il Borussia torna al successo regolando nella ripresa l’Hertha Berlino: di nuovo in zona Champions, i padroni di casa hanno trovato il goal del vantaggio definitivo con Raffael al minuto 53. Inutile ai fini del risultato il rigore di Kalou in extra time.

Vittoria a sopresa, invece per l’Augsburg che sul finire della partita contro il Colonia,  praticamente quando il match sembrava fosse  destinato a chiudersi sull’1-1 che avrebbe fatto comodo ad entrambe le squadre, mette a segno al minuto 91 la rete della vittoria con Esswein. Il Wolfsburg si conferma la più seria candidata al trono del Bayern. Sconfitto anche l’Hannover in trasferta, che rimane così nel limbo di metà classifica. De Bruyne apre le danze con una sassata dal limite, prima del pari di Joselu. Il colpo di testa di Dost e la rete di Arnold regalano ai biancoverdi  tre punti fondamentali per poter pensare ancora in grande. Non basta un rigore al Friburgo per lasciare il penultimo posto in classifica e avvicinare il Padeborn. A decidere una gara equlibrata e con pochissime occasioni, sembrava essere rigore di Darida nella prima frazione: al 90′ però la botta da fuori di Kachunga ha riportato tutto in parità per un punto che fa morale ad entrambe le squadre, soprattutto il Paderborn.

Finalmente l’Amburgo sembra essere rinato con tre vittorie nelle ultime 5 gare; questa volta a farne le spese è il Mainz. La partita è stata sbloccata proprio dal Mainz grazie a  Cleber nella prima frazione di gioco trova il gol con chiusura dei conti nel secondo tempo con Van der Vaart. A nulla è servito il centro di Okazaki a fine gara. La partita più spettacolare di questa quattordicesima giornata si è disputata in serata tra Eintracht di Francoforte e Werder Brema. 5-2 per l’Eintrecht grazie anche alla doppietta di Meier. Per i padroni di casa, che salgono a quota 21 punti in classifica, a segno anche Seferovic, Aigner e Stendera. Agli ospiti, penultimi in graduatoria, non bastano invece le reti di Gebre Selassie e dell’ex interista Caldirola.

Dopo 14 giornata è giusto ricordare per la cronaca che il Bayern Monaco è ancora al primo posto solitario a più 7 dal Wolfsburg. Terzo l’Augsburg a 24 punti a più uno dal trio Bayer Leverkusen-Schalke 04-Borussia Moenchengladbach. Il Borussia Dortmund esce dalla zona retrocessione, pur non scongiurando del tutto il pericolo e lascia così le ultime tre posizioni al Friburgo e al Werder Brema che hanno totalizzato 13 punti e allo Stoccarda fermo a quota 12. LA classifica marcatori è guidata da Meier dell’Eintracht Francoforte con 10 reti seguito da Okazaki del Mainz e Choupo Moting dello Schalke 04.

Potrebbe interessarti