Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga: Barca e Real esagerano, l’Atletico riparte. Buona la prima per Prandelli

Vittoria per il Barcellona che ritrova Messi. Atletico a valanga (7 reti al Granada) con Carrasco nuovo bomber per Simeone; mentre il Real ritrova Isco e vince con una goleada a Siviglia sponda Betis. Spettacolo nel derby basco e primi 3 punti per Prandelli e il suo Valencia.

L’ottava giornata si è aperta venerdì sera con il match tra Las Palmas ed Espanyol. Terzo pareggio consecuitvo per Boateng e soci che non vanno oltre lo 0 a 0 con l’Espanyol che ringrazia il portiere Diego Lopez per aver salvato più volte il risultato.
Nel primo match del sabato, spettacolo al Municipal di Leganes con i padroni di casa che prima vanno sotto di due goal contro il Siviglia (Vazquez e Nasri), ma che poi pareggiano grazie alle reti di Timor e del bomber Szymanowski (già tre reti in queste prime otto giornate). Solo il goal di Sarabia allo scadere regala i 3 punti agli uomini di Sampaoli che restano nelle prime tre posizioni della Liga. Risultato finale: Siviglia batte Leganes 3 a 2.
Tutto facile per il Barcellona che contro il Deportivo vince per 4 a 0: blaugrana in vantaggio di tre reti già nei primi 45 minuti grazie a Rafinha (doppietta) e Suarez. Nel secondo tempo c’è gloria anche per Messi, al rientro dopo l’infortunio: l’argentino entra al 60esimo e dopo qualche minuto realizza la quarta rete per il Barça sfruttando un assist di Neymar.
Alle 18:30 andava in scena il testa-coda della Liga tra Atletico Madrid e Granada. Primo tempo abbastanza equilibrato con l’Atletico che prima subisce il goal di Cuenca ma che poi si porta in vantaggio grazie alla doppietta di Ferreira Carrasco. Secondo tempo da dimenticare per la squadra andalusa, con la compagine di Simeone che segna 5 reti portando il risultato finale sul 7 a 1: Carrasco segna di nuovo e sigla la sua personale tripletta, ma al tabellino s’iscrivono anche Gaitan (doppietta), Thiago e Correa. In virtù del risultato l’Atletico Madrid comanda la Liga con 18 punti.
Nell’ultima partita del sabato sera, a Siviglia andava in scena il match tra Betis e Real Madrid con i blancos costretti ad inseguire dopo le vittorie di Atletico e Barcellona. Gli uomini di Zidane non sfigurano e infliggono al Betis una sonora sconfitta: risultato finale 6 a 1 per i blancos. Nel primo tempo segnano Varane, Benzema, Marcelo ed Isco. Nel secondo tempo Cejudo illude i suoi ma subito dopo Isco e C.Ronaldo segnano rispettivamente il quinto e sesto goal. Real che finalmente ritrova la vena realizzativa di Isco.
Nel lunch-match della domenica, pareggio 1 a 1 tra Alaves e Malaga: padroni di casa in vantaggio al 10imo con Deyverson ma nel secondo tempo Rosales, il migliore per il Malaga, pareggia il conto.
Altro match che si preannunciava spettacolare era il derby basco tra Bilbao e R.Sociedad: ospiti in vantaggio nel primo tempo con Zurutuza. Nel secondo tempo la situazione si ribalta: prima pareggia Muniain su assist (il terzo di questo inizio di campionato) di R.Garcia e poi si porta in vantaggio con Aduriz. Ma a far esplodere il San Mamès ci pensa il miglior giocatore della partita, Inaki Williams, imbeccato stavolta da Aduriz. Negli ultimi 10 minuti, la R.Sociedad gioca per l’orgoglio e all’83esimo I.Martinez accorcia le distanze. Ciò nonostante, il risultato non cambia e l’Athletic Bilbao vince per 3 a 2 il derby basco. Onore comunque agli uomini di Sacristan che hanno lottato fino all’ultimo minuto.
Prandelli doveva dare una scossa al suo Valencia in trasferta contro il Gijon. Ospiti subito in vantaggio con M.Suarez ma poi raggiunti sul finire del primo tempo da Castro. Ancora M.Suarez riporta in vantaggio il Valencia. Ultima mezz’ora di sofferenza, però il Valencia conquista i primi 3 punti dell’era Prandelli.
Fari puntati sull’ultimo match di giornata, quello tra Villareal e Celta Vigo. Villareal in vantaggio 3 a 0 già nel primo tempo con le reti di Bakambu e Soriano (doppietta). Nel secondo tempo piove sul bagnato per il Celta: autogoal di Wass e una rete di Trigueros condannano i galiziani. Risultato finale: Villareal batte Celta Vigo 5 a 0.
Curiosità: è stata la giornata (aspettando Eibar contro Osasuna) con il numero più alto di reti segnate, ben 39. L’ultimo match di giornata vedeva opposti Eibar ed Osasuna. Primo tempo scoppiettante con 4 goal (2 per parte): doppio Leon per l’Osasuna, Escalante ed Enrich per l’Eibar. Osasuna in vantaggio nel secondo tempo con Torres che regala i 3 punti alla squadra di Pamplona.

Enrico Russo

Potrebbe interessarti