Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga: Guida alla stagione 2015/2016

Il mese di agosto per gran parte del mondo è un mese di vacanza, tuttavia per i tifosi, gli appassionati e chi più ne ha più ne metta, agosto è il mese dell’inizio del campionato. Venerdì, infatti, dopo che in Europa le principali leghe hanno già preso inizio, sarà la volta della Liga Spagnola che partirà in concomitanza con la Serie A Tim.

Come ogni anno, il campionato presente tre novità ai nastri di partenza, in quanto Elche, Almeria e Cordoba al termine della passata stagione sono retrocesse e hanno fatto spazio a Real Betis, Sporting Gijon e Las Palmas. Il dato, però, forse più rilevante è che per il secondo anno di seguito la squadra campione d’Europa è spagnola ed inevitabilmente i riflettori sono ancora più puntati su questo campionato, forse il più bello al mondo soprattutto per la caratura dei campioni presenti nelle squadre regine.

La Liga spagnola, infatti, annovera da anni fuoriclasse assoluti con Lionel Messi e Cristiano Ronaldo a guidare la speciale classifica riguardanti i talenti che vedono tra le proprie fila anche Neymar, Suarez, Bale, Kovacic, Danilo, Jackson Martinez e Konolyanka per fare solo alcuni nomi. Quest’anno anche un pizzico d’Italia sarà presente nella BBVA, con Ciro Immaobile alla ricerca di riscatto dopo la deludente stagione tra le fila del Borussia Dortmund.

Tra le squadre piazzatesi nei primi tre posti nella passata stagione, quella senza dubbio che si è mossa maggiormente sul mercato è l’Atletico Madrid con le partenze di Mandzukic, Alderweireld, Miranda, Insua e Baptistao e gli acquisti di Jackson Martinez su tutti, Vietto, Carrasco oltre il ritorno del giovane Oliver Torres. Come se non bastasse, notizia di poche ore fa, i colchoneros hanno strappato Kranevitter alla concorrenza dell’Inter pagando la clausola di 8 milioni di euro al River Plate per assicurarsi le prestazioni del ragazzo. Il Real Madrid, ha cambiato vesti in panchina con l’arrivo di Rafa Benitez dopo l’esonero di Carlo Ancelotti; al neo tecnico dei merengues sono stati regalati Danilo, Asensio e Vasquez ai quali si sono aggiunti Casemiro e Cherishev, tornati alla casa madre per fine prestito. Il botto di quest’estate, tuttavia ha il nome di Mateo Kovavic, arrivato a Madrid al termine di un’operazione lampo e a sorpresa tra il Real Madrid e l’Inter. L’ultima sorpresa di questa stagione per i bianchi di Madrid è la non presenza tra i pali di un monumento come Iker Casillas, il quale è passato al Porto dopo esser cresciuto ed essersi formato come uomo e come calciatore con i blancos. Il Barcellona, nonostante il blocco del mercato, ha preso Aleix Vidal e Arda Turan, sborsando circa 55 milioni. Hanno salutato però il giovane Deulofeu, Montoya, Xavi e Afellay. Per il resto c’era poco da ritoccare per la squadra Campione d’Europa, anche se l’unico vero grande obiettivo non è arrivato, quel Paul Pogba che ha scelto di rimanere in bianconero con la nuova maglia numero 10. Tra le più attive sul mercato c’è sicuramente il Valencia che in vista della Champions ha acquistato Bakkali, Yoel Rodriguez, Mina, Cancelo, Andrè Gomes, Negredo e Rodrigo sborsando una cifra vicina ai 100 milioni. Uniche cessioni quelle di Victor Ruiz al Villarreal e Guardado al PSV. L’altra big, il Siviglia, ha perso Iago Aspas, Vidal e Bacca ma ha chiuso per Kakuta, N’Zonzi, Rami, Immobile, Konoplyanka, Delhi ed Escudero, rafforzandosi notevolmente anche se il vero colpo è stato sicuramente tenere in panchina quel genio di Unai Emery il quale in questi anni è riuscito a plasmare la squadra a sua immagine e somiglianza, vincendo due Europa League di seguito e disputando un ottimo match, sfiorando l’impresa, in Supercoppa Europea proprio contro il Barcellona.

La prima giornata di campionato si apre con il botto con il big match e, soprattutto rivincita della Finale di copa del Rey, tra Barcellona e Atletico Bilbao. La squadra di Luis Enrique non vuole commettere un altro passo falso a vantaggio ei baschi e proverà sicuramente a prendere i primi 3 punti della stagione anche se la partita non sarà affatto semplice. I due club madrileni, invece, hanno due partite abbordabili; l’Atletico Madrid ospiterà la neo promossa Las Palmas mentre il Real Madrid andrà in casa dell’altra neo promossa Las Palmas. La terza squadra neo promossa, il Real Betis, ospiterà in un turno ostico il Villareal mentre il Valencia giocherà in casa del Rayo Vallecano.

Di solito, le squadre a lottare per la lotta al titolo sono sempre il Real Madrid e il Barcellona con la terza incomoda di turno che da un paio di stagioni è l’Atletico Madrid al quale due stagioni fa riuscì nell’impresa di vincere il campionato. In questo campionato anche il Valencia e il Siviglia proveranno a fare da guastafeste per le più accreditate squadre. La Liga, tuttavia, oltre le già citate squadre, si presenterà ai nastri di partenza anche con Real Sociedad, Deportivo La Coruna, Getafe, Celta Vigo, Granada, Malaga, Levante, Espanyol ed Eibar.

Tutto pronto, il campionato dei campioni d’Europa, del vincitore del Pallone d’oro , Cristiano Ronaldo che ha realizzato 41 reti nella passata stagione, del trio delle meraviglie Suarez, Messi e Neymar, sta per aver inizio. Che vinca il migliore e il club più spettacolare, come sempre.

Giancarlo Fusco

Potrebbe interessarti