Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga Portugal: Porto e Benfica a valanga, il Braga tiene il passo

di Marco SIMONELLI

Porto e Benfica continuano la loro marcia in testa alla classifica travolgendo le malcapitate Maritimo e Guimaraes. Tiene il passo il Braga che vince con qualche difficoltà contro il Gil Vicente. Ancora una sconfitta per lo Sporting che ora si trova a un solo punto dalla zona retrocessione.

F.C. Porto-Maritimo.(Hernani Pereira)

Stravince il Porto che, contro un Maritimo mai in partita, offre una prestazione molto convincente condita da ben cinque gol. La partita si mette subito in discesa per i Dragoes che dopo appena tre minuti si portano in vantaggio grazie al gol del capocannoniere Jackson Martinez dopo una splendida azione manovrata. Il Porto continua a spingere e, dopo essere andato vicino al gol con Danilo e Otamendi, trova il raddoppio con il gran tiro da fuori di Varela. La goleada è nell’aria e nel secondo tempo arriva il gol di Jackson Martinez e la doppietta di James Rodriguez a suggellare il risultato. Grande gara dei biancoblu che si presentano in gran forma alla gara di Champions.

Il Benfica deve vincere per riagganciare il Porto e lo fa nel migliore dei modi, battendo per 3 a 0 il Vitoria Guimaraes. Dopo un buon avvio è alla mezz’ora che il Benfica passa in vantaggio, grazie al colpo di testa di Cardozo. A inizio ripresa il rigore assegnato alle Aquile per un fallo di Addy permette a Cardozo di siglare la sua personale doppietta. La partita è totalmente nelle mani del Benfica che legittima il vantaggio con un buon possesso palla e chiude il match con il gol di Lima. Il cartellino rosso ad Andrè Gomes non cambia l’andamento della gara che finisce senza ulteriori emozioni e permette alla squadra di Lisbona di riportarsi al primo posto in classifica.

Tiene il passo delle prime due il Braga, che vince contro il Gil Vicente nonostante una formazione rimaneggiata in vista della gara di Champions contro lo United. Nei primi dieci minuti sono gli ospiti a rendersi pericolosi e solo le parate di Beto tengono in partita gli Arsenalistas. La reazione però non si fa attendere e al 16’ arriva il gol di Ze Luis, bravo a saltare il portiere in uscita e a depositare la palla in rete. Il Gil Vicente continua a produrre un buon calcio ma soprattutto tante occasioni e, dopo il palo di Pio, arriva il meritato gol del pari di Yero. Il pareggio però dura appena cinque minuti, con il Braga che torna in vantaggio con il rigore di Alan e chiude definitivamente la partita nel finale grazie al gol di Hugo Viana.

RIO AVE E PACO PER L’EUROPA LEAGUE – Fa un passo importante verso il quarto posto il Rio Ave che vince la sua terza partita consecutiva battendo il Moreirense. In una partita sostanzialmente equilibrata è il gol di Joao Tomas al 60’ a dare una piega precisa alla partita e a regalare i tre punti al Rio Ave.

0 a 0 con poche emozioni tra Pacos e Olhanense, con i padroni di casa che guadagnano un punto utile per la zona Europa. Nel primo tempo sono i portieri delle due squadre a superarsi in un paio d’interventi e a salvare il risultato, mentre nella ripresa il Pacos cresce e prova a vincere la partita ma sbatte contro il muro eretto dagli ospiti.

LO SPORTING NON VINCE PIU’ – Perde ancora lo Sporting Lisbona che ora si trova a un solo punto dalla zona retrocessione. Il Vitoria Setúbal è bravo a sfruttare le ripartenze e da una di queste trova il gol con il tiro deviato di Santos che beffa Rui Patricio. La reazione dei Leoni è immediata e le occasioni di Insua, Wolfswinkel e l’incrocio dei pali di Jeffren sono solo il preludio al gol del pari, segnato dallo stesso Jeffren poco prima dell’intervallo. Nella ripresa lo Sporting continua a fare la partita e ad andare vicino al gol, ma al 68’ arriva il gol di Meyong che chiude la partita in favore del Setúbal.

Vittoria importante anche per l’Estoril che trova i tre punti sul difficile campo dell’Academica. In una partita equilibrata, con occasioni da entrambe le parti, è all’84’ che la gara decolla grazie al gol dell’Estoril con Nascimento. Il nervosismo colpisce l’Academica e le espulsioni di Bruno China e Edinho favoriscono il compito agli ospiti che trovano il gol del definitivo 2 a 0 nei minuti di recupero grazia ad un pasticcio della difesa.

Nello scontro tra le ultime due in classifica ad avere la meglio è il Beira-Mar, che batte il Nacional e lo scavalca portandosi al penultimo posto. Balboa e Ruben portano avanti il Beira-Mar, Revson accorcia le distanze su rigore ma Jaime ristabilisce il doppio vantaggio. Ancora Revson riporta in partita i suoi, ma a chiudere la partita con il 4 a 2 finale ci pensa Sasso.

Potrebbe interessarti