Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga: Rimonta Barca e vetta. Il Real ne fa 6, Ronaldo 5

Terza giornata di Liga scoppiettante con i riflettori puntati sul match clou tra Atletico Madrid e Barcellona, pronte a darsi battaglia per stabilire le gerarchie in campionato sin da subito. Lo scettro della giornata, tuttavia, lo prende Cristiano Ronaldo con i 5 gol realizzati all’Espanyol dopo le prime due giornate in astinenza.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio le partite; la terza giornata si apre con il Levante che ospita il Siviglia. La squadra di Unai Emery fatica a trovare i meccanismi di gioco con i quali ha abituato i tifosi nelle passate stagioni e anche in questa partita pareggia con il risultato di 1-1, dopo esser passati in vantaggio con N’Zonzi. I padroni di casa non demordono e trovano la rete del pareggio con Camarasa. Ancora una panchina per l’italiano Immobile che entra a soli 20 minuti dalla fine.

Il  vero spettacolo di questa giornata, però, lo regala il Real Madrid che gioca in quel di Barcellona contro l’Espanyol. Come detto, il mattatore assoluto della partita è stato un fenomenale Cristiano Ronaldo che, dopo due partite all’asciutto, realizza ben 5 delle 6 reti con le quali la squadra allenata da Rafa Benitez  si sbarazza degli avversari. L’altro marcatore è stato Karim Benzema e non è passata inosservata la partita di Gareth Bale che, finalmente, sembra essersi scrollato di dosso il fardello dei 100 milioni di euro spesi per lui, giocando libero nella mente e nello spirito ma soprattutto per la squadra.

Finalmente una vittoria per il Valencia dopo due pareggi. A farne le spese è il neo-promosso Sporting Gijon. Partita salda sul risultato di 0-0 fino alla fine, ma quando ormai tutto sembrava esser deciso con le squadre pronte a dividersi un punticino che avrebbe gettato ulteriormente il Valencia nello sconforto, ecco arrivare il gol di Paco Alcacer avvolto dai suoi compagni in un’esplosione di gioia.

Ma eccoci al match clou; colpo grosso del Barcellona che lancia un chiaro messaggio sia in chiave campionato che Champions dimostrando a tutti di non esser paga dei grandi successi della passata stagione.  Primo tempo tattico al Calderon con le squadre che non si sbilanciano troppo per non mostrare il fianco agli avversari. Nel secondo tempo, però, si assiste ad un altro match con Fernando Torres che porta in vantaggio i colchoneros al minuto 51. Giusto il tempo di gioire che Neymar al 55esimo riacciuffa il risultato con una splendida punizione che inchioda  il portiere dell’Atletico.

Al minuto 60, tuttavia, i riflettori sono tutti per Messi che, partito dalla panchina non essendosi allenato al meglio per stare vicino alla moglie; il fuoriclasse argentino prende subito il blaugrana per mano regalando giocate degne del suo nome e realizzando la rete del 1-2 sfruttando un’assist di Suarez al minuto 77. Unica nota stonata della serata è l’ennesimo infortunio di Vermaelen costretto ad uscire anzitempo per una lesione al soleo del polpaccio che lo terranno lontano dai campi per 3-4 settimane.

Prima vittoria in queste Liga per il Betis di Siviglia che batte il Real Sociedad grazie ad una rete di Castro sul finire del primo tempo. Ottimo risultato anche per il Villareal che, in trasferta, batte i Granada per effetto di un micidiale uno-due, ad’inizio ripresa, di Trigueros e Bakambu. Accorcia le distanze Rico anche se poi di fatto il match finisce lì, se non fosse per il gol del 1-3 realizzato da Samuel al minuto 92. Anche l’Atletico Bilbao trova finalmente i 3 punti per effetto della vittoria per 3-1 contro il Getafe. I padroni di casa chiudono la pratica in soli 24 minuti grazie ad Aduriz e Garcia. Nell’intermezzo c’è spazio per il gol di Velazquez, prima del definitivo 3-1 di Aduriz.

La terza giornata si chiude con Celta Vigo-Las Palmas, Malaga-Eibar e Rayo Vallecano-Deportivo La Coruna. Partita scoppiettante tra Celta Vigo-Las Palmas. Risultato finale di 3-3 con i padroni di casa in vantaggio di due reti dopo appena 18 minuti e soprattutto in superiorità numerica per effetto dell’espulsione di Varas. Il Las Palmas, però, non si arrende e riacciuffa il risultato. Tra i grandi protagonisti figura Araujo del Las Palmas, autore di una bella doppietta. Pareggio deludente tra Malaga ed Eibar che hanno dato vita ad un match privo di emozioni. Le due squadre si sono adagiate sul guardarsi dal farsi male finendo per addormentare il gioco e gli spettatori. L’ultima partita della terza giornata sarà disputata lunedì sera e vedrà il Rayo Vallecano ospitare il Deportivo la Coruna.

Giancarlo Fusco

Potrebbe interessarti