Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Le pagelle di Lazio-Sassuolo: ancora a salve Immobile, che debutto per Raspadori!📈

Allo Stadio Olimpico il Sassuolo passa in rimonta per uno a due, portando a casa tre punti importanti per la corsa all’Europa League e condannando la Lazio a rinunciare alle ambizioni scudetto. Ad aprire il match è la rete di Luis Alberto, ma i neroverdi prima pareggiano con il giovane Raspadori, e poi nel finale si portano avanti grazie alla rete di Caputo. Di seguito le pagelle del match.

 

Pagelle Lazio:

Strakosha 4,5: Se non può essere incolpato sul goal dell’uno a uno, come si fa a non attribuirgli le colpe del pareggio di Caputo? La Lazio subisce un’altra sconfitta, e ancora una volta, parecchie responsabilità passano dal suo portiere.

Acerbi 6: Non è un disastro come nella partita di Lecce, e lo si nota subito. In scivolata riesce a smorzare sul nascere una pericolosa conclusione.

Bastos 4,5: Boga gli fa letteralmente girare la testa. Le difficoltà sono molteplici, è letteralmente in balia degli avversari. Perde un pallone davvero folle che poteva costargli davvero caro, poi tiene in gioco Caputo sul goal del pareggio. Nel finale si fa trovare da Cataldi per un colpo di testa che però finisce alto. Solo il goal avrebbe potuto salvare la sua pessima prestazione.

Radu 5,5: Anche lui soffre molto gli esterni veloci della squadra di De Zerbi, ma al contrario di Bastos riesce a cavarsela più o meno bene.

Lazzari 7,5: Decisamente il migliore in campo sponda Lazio. In avvio serve un assist ad Immobile che poi spreca; salta gli avversari con facilità, torna sempre a dare una mano in difesa e va a chiudere perfino a centrocampo. Dalla sua cavalcata sulla fascia nasce l’azione che porta al goal di Luis Alberto, con un assist perfetto. Sembra avere quattro polmoni.

Parolo 5,5: A trentacinque anni giocare ogni tre giorni a questi livelli è pura follia. Eppure Parolo, con una Lazio in piena emergenza, non ci pensa nemmeno a tirarsi indietro. E nonostante alcune sbavature, risulta anche prezioso.

Luis Alberto 6,5: Buono l’inserimento in avvio di partita, ma calcia malissimo una volta arrivato il pallone di Immobile. Firma il goal del momentaneo vantaggio e prova a servire Caicedo che si fa anticipare dai difensori. Quando la Lazio attacca, il faro è lui, ma macchia una prestazione davvero convincente perdendo il pallone che porta al goal del pareggio.

Milinkovic-Savic 6: Una grande palla per Lazzari che poi porta Immobile al tiro, poi entra nell’anonimato, da cui esce solamente al 32′ quando si presenta al tiro. Svolge il compitino, ma da lui servirebbe ben altro.

Lukaku 5,5: Forse inserirlo a gara in corso è un’opzione migliore. Parte da titolare, ma Traorè e Toljan lo costringono a rimanere molto basso. Quando riesce – raramente – ad affondare è pericoloso, ma non basta. Nella ripresa lascia il posto a Jony (46′ 5).

Caicedo 4,5: Uno dei peggiori, insieme a Bastos. In avvio fa a sportellate con i difensori, che una volta prese le misure giuste, lo letteralmente annullano. Non riesce mai ad entrare in partita.

Immobile 5,5: In avvio di gara spreca un’altra, ennesima, ghiotta occasione. Ciro è il fantasma del bomber che fu appena tre mesi fa, condizione psicologica e fisica che Immobile non riesce più a trovare. E la Lazio intera ne paga le conseguenze. Buono il tiro a giro che impensierisce Consigli, ma non basta a ribaltare il match.

Cataldi (61′) 6: Entra in campo portando grinta e voglia di spaccare il mondo. Con un cross perfetto pesca Bastos, che di testa non centra la porta.

Lucas Leiva (67′) 6: Quando Inzaghi lo chiama in causa, Lucas risponde distribuendo palloni e ordine a una squadra in piena confusione.

Adekanye (83′) S.V.

Vavro (83′) S.V.

 

 

Pagelle Sassuolo

Consigli 5,5: Viene beffato dal tiro di Luis Alberto, poi viene chiamato in causa davvero raramente.

Toljan 6: Nel primo tempo costringe Lukaku a rimanere basso, giocando molto alto. Quando il suo avversario affonda però, soffre qualcosa. Nel secondo tempo entra Jony, e lui può concedersi qualcosa in più.

Marlon 6: Ordinato e preciso, bravo nel limitare il più possibile, la pericolosità di Ciro Immobile.

Ferrari 5: Un po’ meno preciso del compagno di reparto, soffre qualcosa in più.

Kyriakopoulos 5: Deve far i conti con un cliente davvero scomodo come Lazzari, e ne esce con le ossa a pezzi. Si fa saltare con facilità, ma qualcosa in avanti riesce a fornirlo.

Locatelli 6: Prezioso nel pressing, aiuta Bourabia a tessere la tela del gioco.

Bourabia 6,5: Dai suoi piedi nasce la manovra della squadra, è ordinato e preciso. In fase di non possesso rimane incollato a Luis Alberto, limitandolo con efficacia.

Hamed Traorè 5,5: Costringe Lukaku a rimanere basso, prova e trova qualche affondo, ma non incide come potrebbe.

Duricic 6: La traversa gli nega il goal nel primo tempo, poi perde la mira quando chiamato al tiro, ma a centrocampo si rende utile.

Boga 6,5: Quando ha il pallone tra i piedi, crea sempre scompiglio tra la difesa laziale. Fa letteralmente girare la testa a Bastos.

Raspadori 7,5: Due goal all’esordio in Serie A, di cui uno annullato dal Var. Meglio di così non poteva iniziare.

 

 

Potrebbe interessarti