Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Questa sera l’italia sfida il Giappone di Zaccheroni

Prandelli non si fida di Zaccheroni. A poche ore dalla sfida tra Italia e Giappone, l’allenatore azzurro avverte: “Il Giappone è allenato da un grande allenatore, Zaccheroni, che sa dare equilibrio alle squadre. I suoi giocatori hanno una grande applicazione. Ma più dei singoli temo il tecnico. Rispetto al Messico sarà una gara diversa, ma simile per difficoltà”.

Cesare+Prandelli
Cesare+Prandelli

FORMAZIONE –  “Quanti cambi in formazione? Due, tre quattro…l’altra sera con il Messico abbiamo speso molto. Sarà comunque una squadra equilibrata”. Una battuta anche su Balotelli: “Parlare di Mario è difficile, perché da un momento all’altro può combinare qualcosa, ma è molto motivato, ed è aiutato dai compagni. Ha trovato un gruppo che vuole vincere ed esprimersi al meglio, queste cose possono aiutarlo a crescere. Ha un potenziale straordinario, noi dobbiamo metterlo nelle condizioni di far bene ma anche lui deve metterci del suo come sta facendo”.

Italia : (4-3-2-1)
Buffon, Maggio, Barzagli, Chiellini, De Sciglio; De Rossi, Pirlo, Aquilani, Montolivo, Giaccherini; Balotelli.
Giappone: (4-3-1-2)
Kawashima; Uchida, Yoshida, Konno, Nagatomo; Hasebe, Endo; Kiyotake, Honda, Kagawa; Maeda. 

Alle 21 a Fortaleza in campo Brasile-Messico.

Brasile (4-2-3-1):
Julio Cesar; Alves, T. Silva, D. Luiz, Marcelo; Paulinho, Liuz Gustavo; Hulk, Oscar, Neymar; Fred. All. Scolari.
Messico (4-3-2-1):
De Jesus Corona; Rodriguez, Moreno, Flores, Aquino; Torrado, Zavala, Salcido; Guardado, Gio Dos Santos; Hernandez. All.De La Torre

Potrebbe interessarti