Notizie in tempo reale, Calcio, Serie A, Serie B, Premier League, Liga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Calciomercato, F1, MotoGp, Tennis e Golf

Liga: Messi riaccende il Barça, titolo a soli due punti

di Davide PITEO

Dopo l’eliminazioni dalla Champions Barcellona e Real Madrid, curano le proprie ferite vincendo in campionato, dove resta accesa la lotta per le prossime Europa League e Champions.

Messi-Betis
Messi-Betis

Concluso il capitolo Champions League con due pesanti eliminazioni, in Spagna l’attenzione è tornata nuovamente sul campionato e su quel poco che ormai ne resta. Con ancora 4 giornate da giocare il Barcellona conduce la classifica con 88 punti, seguito dal Real Madrid con 77 punti, che conti alla mano non è difficile capire che in Catalogna non si attende altro che il momento di poter brindare al 22esimo titolo, dimenticando cosi una stagione che tutto sommato è buona ma senza dubbio qualcosa va cambiato. Intanto però Messi e compagni continuano la propria marcia verso il titolo ed a farne le spese nella 34° di campionato è stato il Betis, che pur chiudendo sul 2-2 il primo tempo, nella ripresa ha subito la furia di Messi, il quale ha cambita volto alla gara realizzando ben 2 reti, che hanno spedito il Barcellona ad 88 punti.

Discorso diverso in casa Real Madrid, dove ormai è chiaro che Mourinho andrà via, solo da capire se a Londra o Parigi, ma quella dello Special One non sarà la sola partenza. Infatti ormai è chiaro che in casa Real qualcosa e forse anche più, sarà necessaria cambiarla al fine di tornare a vincere. Ovviamente sarà necessario anche vedere quali saranno le decisioni che prenderanno i vari “big” come Ronaldo, diviso tra Parigi ed un ritorno a Manchester, oppure Kaka il quale non mai stato bene a Madrided una sua partenza non sarebbe da escludere, tranne nel caso in cui sulla panchina dei blancos dovesse arrivare Ancelotti, in tal caso non sarebbe un’utopia pensare ad una permanenza del brasiliano. Però nonostante ormai la testa sia rivolta al mercato ed alle tante trame ad esso legate, contro il Valladolid pur soffrendo il Real ha saputo imporsi per 4-3, cancellando cosi almeno in parte l’amarezza portata dalla eliminazione subita in Champions.Sconfitta in influente per il Valladolid che grazie ai 40 punti fino ad conquistati è abbondantemente salvo, più pesante quella patita dal Betis contro il Barcellona, infatti con 49 punti il team biancoverde ha ancora la possibilità di poter centrare la qualificazione per i prossimi preliminari di Europa League. Sicuro di partecipare ai preliminare per la prossima edizione della Champions League è l’Atletico Madrid, che pareggiando per 0-0 contro il Deportivo ha conquistato un punto che gli ha cosi consentito di fare cassa e toccare quota 69 totali. Discorso diverso per il Deportivo che con soli 32 punti conquistati fino ad oggi, veleggia ad una sola lunghezza dalla salvezza matematica, obiettivo che con ancora 4 giornate da giocare è decisamente alla portata della formazione bianco blu.

Devastante il Valencia che tra le mura amiche ha liquidato la pratica Osasuna con un secco 4-0 che gli ha cosi consentito di toccare quota 56 punti, ciò gli ha permesso di consolidare la propria posizione in zona Europa League entrando nella scia della Champions, essendo distante soli due punti l’ultimo posto utile che conduce nell’Europa dei “grandi” occupato però dal Real Sociedad. Weekend da dimenticare in casa Malaga, vista la sconfitta patita in casa del Granada per 1-0, il successo però ha consentito al team padrone di casa di consolidare la propria posizione in chiave salvezza toccando quota 35 punti in classifica. Giocano a non farsi male Celta Vigo – Bilbao chiudendo il match sullo 0-0, che consente ad entrambe le formazioni di conquistare un punto a testa in chiave salvezza, decisamente importante la vittoria del Saragozza che in casa super con un secco 3-0 un salvo Rayo Vallecano, cosi per effetto del successo la formazione bianco blu, ha toccato quota 33 punti entrando in corsa per la salvezza matematica. Il match di centro classifica tra Siviglia ed Espanyol termina 3-0 per la formazione padrona di casa, risultato però in influente per entrambe le formazioni ormai salve da tempo. Chiude il quadro pari per 1-1 tra l’ormai retrocesso Maiorca e Levante, tirando le somme anche la 34esima di campionato in Spagna ha offerto un discreto spettacolo, infatti 22 sono state le reti totali realizzate, due sole le sole le espulsioni, mentre ben 35 le ammonizioni, 2 i rigori assegnati.

Potrebbe interessarti